Il tuo browser è molto datato. Per la corretta visualizzazione di questo sito e la sicurezza del tuo computer passa ad un browser più recente.
Ad esempio puoi scegliere tra i seguenti browser grauiti: Google Chrome, Mozilla Firefox.

CROB - Centro di Riferimento Oncologico Basilicata

Contatti:

Via Padre Pio, 1 - CAP 85028 Rionero in Vulture (PZ)

Email
Sito Web
0972 726111

Direzione aziendale:

Giovanni Battista Bochicchio
Direttore Generale

Cristiana Mecca
Direttore Amministrativo

Antonio Prospero Colasurdo
Direttore Sanitario

Pellegrino Musto
Direttore Scientifico

Presentazione
Studi e Ricerche
Buona Sanità

L'IRCCS CROB è stato riconosciuto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico, con Decreto Ministeriale del 10 Marzo 2008 (G.U. n.71 del 25-3-2008).
Il "riconoscimento del carattere scientifico", ottenuto in Italia da 19 Istituti pubblici e 24 privati, è la procedura attraverso cui le realtà ospedaliere emergenti, che trattano particolari patologie di rilievo nazionale, vengono qualificate come IRCCS.
Il 9 dicembre 2015 il Ministero della Salute ha confermato il riconoscimento del carattere scientifico dell'IRCCS Centro di Riferimento Oncologico di Basilicata per la disciplina "oncologia" (G.U. n. 4 del 07/01/2016).

l'IRCCS CROB di Rionero rappresenta per il Mezzogiorno il terzo polo oncologico a carattere scientifico insieme all'Istituto nazionale tumori Fondazione Giovanni Pascale di Napoli e all'Istituto tumori Giovanni Paolo II di Bari. In tutta Italia gli IRCCS monotematici oncologici sono 11 (9 pubblici, 2 privati).

PRINCIPI FONDAMENTALI
•    la garanzia dell'equità e dell'universalità dell'accesso;
•    il rispetto della libertà delle scelte e dei diritti del cittadino;
•    la tutela della qualità della vita umana nelle sue diverse fasi, attraverso l'offerta di possibilità di scelte consapevoli e responsabili;
•    il rispetto delle pari opportunità nella selezione e valorizzazione del personale;
•    la responsabilità gestionale e clinica nei confronti della comunità;
•    la dichiarazione di Helsinki riguardo ai principi etici della ricerca medica applicata agli esseri umani;
•    la Convenzione di Oviedo per la protezione dei diritti dell'uomo e la dignità dell'essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina;
•    le Linee guida dell'Unione Europea di buona pratica clinica per l'esecuzione delle sperimentazioni cliniche;
•    le normative italiane inerenti i Comitati Etici e la Sperimentazione Clinica; la Carta dei Diritti del Bambino in Ospedale.

Di seguito le esperienze di Buona Sanità dell'azienda associata:

Privacy Policy | Condizioni d'uso

CC 2018 Fiaso. Alcuni diritti riservati.

CC 2014 Fiaso. Alcuni diritti riservati.