Il tuo browser è molto datato. Per la corretta visualizzazione di questo sito e la sicurezza del tuo computer passa ad un browser più recente.
Ad esempio puoi scegliere tra i seguenti browser grauiti: Google Chrome, Mozilla Firefox.

Buona sanità

2013

Il governo clinico nell'assistenza sanitaria primaria. La gestione del PDT del paziente diabetico tipo 2. Il paziente iperteso.

Emilia Romagna Libro Bianco della Buona Sanità 2013
Descrizione
Richiedi informazioni

Descrizione

Percorsi assistenziali si misura per pazienti diabetici e ipertesi. È il cuore di un progetto ‘doppio’ realizzato in due anni (da gennaio 2012) dall'AUSL Ferrara nell'ambito del governo clinico nell'assistenza sanitaria primaria.

Volta a rafforzare il ruolo della programmazione e della gestione nell'ambito della medicina generale e a rafforzare l'integrazione fra ospedale e territorio, l'esperienza si è concentrata su due patologie particolarmente diffuse nella popolazione della provincia di Ferrara e per le quali sono necessari percorsi assistenziali improntati all'efficienza e all'appropriatezza: il diabete di tipo 2 e l'ipertensione arteriosa. In questo contesto la AUSL ha stabilito la necessità di sviluppare un Percorso diagnostico terapeutico assistenziale (PDTA) nell'ambito della patologia cronica tenendo conto degli aspetti epidemiologici e delle risorse impegnate nel governo delle cronicità. Gli obiettivi specifici del progetto di governo nell'ambito dell'assistenza sanitaria primaria sono rivolti ai percorsi assistenziale e di presa in carico dei pazienti.

Nel caso del diabete di tipo 2 la gestione assistenziale si basa principalmente: sulla prevenzione primaria e secondaria (diagnosi precoce); su una terapia scrupolosa, che comprende anche la prevenzione delle complicanze acute e l'educazione terapeutica volta alla responsabilizzazione e al coinvolgimento nell'autogestione del paziente diabetico; su una prevenzione terziaria, ovvero la prevenzione e diagnosi precoce delle complicanze croniche della malattia diabetica.

Per quanto riguarda l'ipertensione arteriosa, il progetto assistenziale si basa sull'elaborazione di specifici protocolli clinici e operativi, sviluppati anche nell'ambito di un tavolo tecnico interaziendale appositamente istituito, che ha elaborato e attuato un programma di formazione professionale con l'obiettivo di condividere con tutti i medici di medicina generale partecipanti il protocollo clinico e quello operativo dell'ipertensione e i principi di farmaco.

Prevista nel Piano programmatico aziendale 2012-2014 e nell'accordo attuativo aziendale per il triennio 2011-2013, l'iniziativa ha previsto incontri formativi per piccoli gruppi rivolti a tutti i medici di medicina generale e a specialisti di organizzazione dei servizi sanitari di assistenza primaria.

Il percorso di valutazione dei risultati raggiunti nei due progetti è stato rivolto in particolare all'appropriatezza prescrittiva, anche in considerazione delle indicazioni emanate dalla Regione Emilia-Romagna. Tali criteri sono stati fissati da specifiche linee-guida regionali che, in sintesi, evidenziano come la prescrizione di farmaci di prima scelta, quali gli ace-inibitori rispetto ai sartani mantengano inalterata l'efficacia terapeutica e la sicurezza a garanzia della sostenibilità economica nel trattamento dei pazienti ipertesi.

Per quanto riguarda i pazienti affetti da diabete della tipologia individuata, i dati dimostrano un migliore livello di aderenza rispetto ai parametri riferiti agli anni precedenti. Il cambiamento più importante è stato comunque l'avvio di un percorso assistenziale nell'ambito della cronicità caratterizzato anche da una fase di revisione del progetto stesso, nella quale sono stati introdotti degli incontri di preparazione con i coordinatori e, in un'ottica di integrazione assistenziale, appositamente creata una reportistica.

Contattaci

fcpdnbb:
Campo obbligatorio Nome corretto
nome:
Campo obbligatorio Nome corretto
cognome:
Campo obbligatorio Cognome corretto
email:
Email non valida Email corretta
telefono:
oggetto:
Campo obbligatorio Messaggio corretto
Campo obbligatorio

condividi Facebook share
AZIENDA DIRETTORE GENERALE

Paolo Saltari
Già Direttore Generale

REFERENTE

Sandro Bartalotta
Direttore U.O. Nuclei Cure Primarie

Esperienze simili

Applicazione del braccialetto identificativo al paziente degente nell'Azienda Ospedaliera Universitaria di Parma

AOU Parma

data: 2013

Regione: Emilia Romagna

Costringere un paziente ad indossare un braccialetto identificativo solo non molto tempo fa sarebbe stato considerato un comportamento discriminatorio e anche politicamente scorretto. Oggi, fortunatamente, questi pregiudizi (dettati da retaggi storio...

Leggi tutto...

Percorso multidisciplinare per la gestione del piede diabetico

AUSL Piacenza

data: 2013

Regione: Emilia Romagna

Con l’aumento della sopravvivenza dei pazienti diabetici e con l’incremento dell’età media della popolazione generale, la patologia del piede diabetico è diventata la complicanza tardiva del diabete mellito con più rilevante peso sociale ed economico...

Leggi tutto...

Creazione ed attuazione di un percorso diagnostico terapeutico assistenziale per la gestione e la cura del piede diabetico nell’Area Vasta Giuliano-Isontina

ASS 1 Triestina

data: 2013

Regione: Friuli Venezia Giulia

Il termine “piede diabetico”, che indica la complessa patologia che può svilupparsi a carico del piede nei pazienti con diabete, rappresenta la prima causa di amputazione non traumatica degli arti ed è un frequente motivo di ricovero in ospedale. Bas...

Leggi tutto...

La gestione integrata e multidisciplinare del Servizio di nutrizione artificiale domiciliare attraverso un gruppo aziendale dedicato

ASL Provincia di Varese

data: 2013

Regione: Lombardia

Costituire un gruppo di lavoro multidisciplinare sulla nutrizione artificiale domiciliare (NAD), con l’obiettivo di ‘decentralizzare’le differenti fasi che partono dalla prescrizione della dieta artificiale da parte del medico ospedaliero e consentir...

Leggi tutto...

Privacy Policy | Condizioni d'uso

CC 2018 Fiaso. Alcuni diritti riservati.

CC 2014 Fiaso. Alcuni diritti riservati.