Il tuo browser è molto datato. Per la corretta visualizzazione di questo sito e la sicurezza del tuo computer passa ad un browser più recente.
Ad esempio puoi scegliere tra i seguenti browser grauiti: Google Chrome, Mozilla Firefox.

Buona sanità

2013

A.N.C.O.R.A. – Accoglienza Non Collaboranti: Orientamento alle Risorse Assistenziali

Sicilia Libro Bianco della Buona Sanità 2013
Descrizione
Richiedi informazioni

Descrizione

Una realtà alla quale ‘ancorarsi’, per ricevere sostegno e aiuto in ambito ospedaliero. È necessario partire dal titolo del progetto, A.N.C.O.R.A., messo in piedi nel gennaio del 2011 dal Policlinico Giaccone di Palermo, per rendersi conto di quanto possa essere importante nella sanità moderna l'integrazione socio-sanitaria e la ‘presa in carico’ delle patologie croniche e cronico-degenerative. Soprattutto se realizzata, come in questo caso, attraverso una struttura di riferimento in grado di offrire una risposta rapida di orientamento diagnostico e terapeutico ai disabili, compresi i soggetti gravi con deficit comunicativo e non collaboranti. In tal senso il progetto (finanziato con un investimento di oltre 200milioni di euro), nel quale ha avuto un ruolo importante un’associazione di volontariato che opera per tutelare i diritti dei disabili, ha permesso l’attivazione di percorsi facilitati (garantiti da una rete di referenti presenti nelle unità operative coinvolte) per l’accesso alle prestazioni sanitarie-ambulatoriali, di ricovero programmato e di urgenza/emergenza - per i disabili non autosufficienti. Realizzando il tutto grazie all’adozione di un approccio di cura multidisciplinare e multiprofessionale, alla presa in carico globale del paziente in un’ottica di integrazione di rete e alla formazione specifica dei professionisti coinvolti. In quest'ottica, è stata prevista una efficace sinergia tra due articolazioni organizzative vicine e tra loro interconnesse, con l'obiettivo esplicito di rendere il Policlinico di Palermo un punto di riferimento per le famiglie e le associazioni che operano per tutelare i diritti delle persone con disabilità: la prima deputata alla prima accoglienza delle persone con disabilità motoria (il Servizio accoglienza medica ospedaliera già attivo al Policlinico dal 2003) e la seconda dedicata ai soggetti con disabilità psico-intellettiva e deficit comunicativo-espressivi. Il progetto, partito in via sperimentale per un anno e successivamente rifinanziato per il secondo, e che ha dedicato un'attenzione particolare alla risoluzione delle problematiche di carattere odontostomatologico, ha in un primo momento incontrato alcune criticità di tempistica, relative in particolar modo alla mancata acquisizione delle risorse umane selezionate con concorso pubblico, per la rinuncia dei candidati risultati idonei (si era configurata una sostanziale impraticabilità della possibilità di cumulare altri incarichi professionali). Ma nel lungo periodo è stata premiata la perseveranza dell'Azienda e i risultati non sono tardati ad arrivare, come dimostrano i numeri. Da segnalare, infatti, una riduzione degli spostamenti in ambulanza (fino al 40%) per consulenze psichiatriche dal Pronto Soccorso e dai reparti verso la UO Psichiatria esterna al Presidio, un aumento del numero dei pazienti con gravi disabilità assistiti appropriatamente, un aumento delle sedute operatorie per le cure odontoiatriche in anestesia generale (+50%), una riduzione delle liste d’attesa per interventi odontoiatrici in anestesia generale (40%) oltre che dei tempi d’attesa per le prestazioni ambulatoriali (70%). Tutti interventi che hanno finito per portare la percentuale degli utenti soddisfatti a ben il 90%.

Contattaci

fcpdnbb:
Campo obbligatorio Nome corretto
nome:
Campo obbligatorio Nome corretto
cognome:
Campo obbligatorio Cognome corretto
email:
Email non valida Email corretta
telefono:
oggetto:
Campo obbligatorio Messaggio corretto
Campo obbligatorio

condividi Facebook share
AZIENDA DIRETTORE GENERALE REFERENTE

Luigi Aprea

Rosaria Licata
Responsabile Unità Comunicazione e Informazione

Esperienze simili

Percorsi diagnostici terapeutici assistenziali integrati come strumento di governo clinico per il miglioramento della qualità dell’assistenza

AOU di Parma

data: 2013

Regione: Emilia Romagna

Se ne parla e la si invoca da anni, oramai quasi da un decennio, come il rimedio perfetto per contrastare i tanti problemi sanitari, di bilancio e di gestione, che affliggono le complesse società moderne. Stiamo parlando della cosiddetta ‘continuità ...

Leggi tutto...

SCAP – Servizio di consulenza ambulatoriale pediatrica

ASL Bt

data: 2013

Regione: Puglia

Ideare un servizio di consulenza ambulatoriale pediatrica, da realizzare in collaborazione con i pediatri di famiglia, per rispondere ad un problema molto sentito tra la popolazione locale: la mancanza di assistenza pediatrica specialistica durante i...

Leggi tutto...

Riabilitazione psicologica nei reparti critici

AO Opedali Riuniti "Papardo - Piemonte"

data: 2013

Regione: Sicilia

Condivisione, continuità e interdisciplinarietà. Ispirandosi a questi 3 principi chiave, che dovrebbero far parte del bagaglio culturale di ogni progetto sanitario che si occupi di integrazione socio-sanitaria e ‘presa in carico’ delle patologie cron...

Leggi tutto...

Privacy Policy | Condizioni d'uso

CC 2018 Fiaso. Alcuni diritti riservati.

CC 2014 Fiaso. Alcuni diritti riservati.