Il tuo browser è molto datato. Per la corretta visualizzazione di questo sito e la sicurezza del tuo computer passa ad un browser più recente.
Ad esempio puoi scegliere tra i seguenti browser grauiti: Google Chrome, Mozilla Firefox.

Buona sanità

2011

Il progetto di riorganizzazione del sistema di patologia clinica delle Aziende di Area Vasta Romagna

Emilia Romagna Libro Bianco della Buona Sanità 2011
Descrizione
Richiedi informazioni

Descrizione

Ha scelto di puntare sull’efficienza e sulla appropriatezza organizzativa l’AUSL di Cesena, che nell’aprile del 2009 ha dato vita ad un progetto di riorganizzazione del sistema di patologia clinica delle Aziende di Area Vasta Romagna (Cesena, Forlì, Ravenna, Rimini), che coinvolge un territorio abitato da oltre un milione di abitanti. Con un’idea portante: quella di prevedere  la razionalizzazione del sistema produttivo per concentrazione (cosiddetto modello “Hub&Spoke”) in un unico laboratorio di riferimento delle attività analitiche complesse e di quelle programmate ad elevata automazione, e al tempo stesso di decentrare un panel di esami predefinito in strutture di laboratorio già esistenti, che si sono così trasformate in laboratori a risposta rapida, destinati ad assicurare l’urgenza e la continuità in linea veloce sia per i pazienti ospedalizzati sia per quelli assistiti in Pronto Soccorso. Obiettivo quello di migliorare l’efficienza della rete territoriale dei punti prelievo, favorendo il massimo accesso diretto per i cittadini delle quattro aziende sanitarie attraverso una presenza capillare sul territorio garantita da più di novanta postazioni e dall’offerta di prelievi domiciliari per i cittadini in condizioni di non autosufficienza. Il tutto riducendo costi e richieste inappropriate, valorizzando le professionalità e puntando sulle migliori strumentazioni tecnologiche a disposizione, senza contare l’omogeneizzazione e la riduzione dei tempi di risposta. Il progetto (il costo annuo di gestione nel 2010 è stato di circa 28 milioni di euro) è stato realizzato attraverso una serie di passaggi, dalla riduzione del numero (sette) dei laboratori esistenti in altrettanti ospedali e la loro trasformazione in laboratori a risposta rapida, all’individuazione ed allestimento di una sede produttiva centrale (il laboratorio di riferimento), fino all’acquisizione di una tecnologia strumentale omogenea su tutte le sedi produttive per quanto attiene la diagnostica di routine e di base, aspetto quest’ultimo che ha permesso un sensibile incremento dell’affidabilità diagnostica con conseguente aumento dell’appropriatezza prescrittiva. Successivamente è stato ridefinito il numero e la tipologia delle figure professionali da destinare alle sedi di produzione e sono state progettate “Piattaforme Biotecnologiche”, ovvero strutture in grado di rendere efficace un sistema di lavoro coordinato (network). Infine c’è stata l’acquisizione di un unico sistema gestionale informatico per tutta la zona della vasta Romagna. Questo processo di riorganizzazione ha portato ad una riduzione del personale dirigente, all’eliminazione delle duplicazioni produttive immotivate, con conseguente riduzione dei costi di gestione delle tecnologie e dei fattori produttivi, ad un aumento dell’offerta quali-quantitativa di esami specialistici, grazie al recupero di costi di esami che prima venivano effettuati fuori dall’area di riferimento e, naturalmente, ad un’accessibilità integrata e omogenea per tutti gli utenti romagnoli, che in passato dovevano spostarsi dalla loro zona di residenza per alcuni particolari esami di laboratorio. Da un punto di vista operativo, invece, questo nuovo modello gestionale ha permesso, tra le altre cose,  una riduzione dei tempi di produzione, e di trasmissione, dei risultati analitici e l’eliminazione degli esami ripetuti e delle ridondanze prescrittive. Ma anche una elevata affidabilità degli esami e una riduzione del costo stesso degli esami stimato intorno al 5%. L’esperienza realizzata dall’Azienda USL di Cesena è stata più volte menzionata in convegni e congressi.

Contattaci

fcpdnbb:
Campo obbligatorio Nome corretto
nome:
Campo obbligatorio Nome corretto
cognome:
Campo obbligatorio Cognome corretto
email:
Email non valida Email corretta
telefono:
oggetto:
Campo obbligatorio Messaggio corretto
Campo obbligatorio

condividi Facebook share
AZIENDA
  • AUSL Cesena
DIRETTORE GENERALE

Maria Basenghi
Già Direttore Generale

REFERENTE

Maria Basenghi
Già Direttore Generale

Esperienze simili

SCAP – Servizio di consulenza ambulatoriale pediatrica

ASL Bt

data: 2013

Regione: Puglia

Ideare un servizio di consulenza ambulatoriale pediatrica, da realizzare in collaborazione con i pediatri di famiglia, per rispondere ad un problema molto sentito tra la popolazione locale: la mancanza di assistenza pediatrica specialistica durante i...

Leggi tutto...

Percorsi diagnostici terapeutici assistenziali integrati come strumento di governo clinico per il miglioramento della qualità dell’assistenza

AOU di Parma

data: 2013

Regione: Emilia Romagna

Se ne parla e la si invoca da anni, oramai quasi da un decennio, come il rimedio perfetto per contrastare i tanti problemi sanitari, di bilancio e di gestione, che affliggono le complesse società moderne. Stiamo parlando della cosiddetta ‘continuità ...

Leggi tutto...

A.N.C.O.R.A. – Accoglienza Non Collaboranti: Orientamento alle Risorse Assistenziali

AOU Policlinico Paolo Giaccone di Palermo

data: 2013

Regione: Sicilia

Una realtà alla quale ‘ancorarsi’, per ricevere sostegno e aiuto in ambito ospedaliero. È necessario partire dal titolo del progetto, A.N.C.O.R.A., messo in piedi nel gennaio del 2011 dal Policlinico Giaccone di Palermo, per rendersi conto di quanto ...

Leggi tutto...

Riabilitazione psicologica nei reparti critici

AO Opedali Riuniti "Papardo - Piemonte"

data: 2013

Regione: Sicilia

Condivisione, continuità e interdisciplinarietà. Ispirandosi a questi 3 principi chiave, che dovrebbero far parte del bagaglio culturale di ogni progetto sanitario che si occupi di integrazione socio-sanitaria e ‘presa in carico’ delle patologie cron...

Leggi tutto...

Privacy Policy | Condizioni d'uso

CC 2018 Fiaso. Alcuni diritti riservati.

CC 2014 Fiaso. Alcuni diritti riservati.