Il tuo browser è molto datato. Per la corretta visualizzazione di questo sito e la sicurezza del tuo computer passa ad un browser più recente.
Ad esempio puoi scegliere tra i seguenti browser grauiti: Google Chrome, Mozilla Firefox.

Buona sanità

2013

Percorso di formazione integrata per la costruzione delle Case della Salute

Emilia Romagna Libro Bianco della Buona Sanità 2013
Descrizione
Richiedi informazioni

Descrizione

Le Case della Salute sono strutture sanitarie e socio-sanitarie dei Nuclei di cure primarie (NCP), pensate e strutturate per essere luoghi di riferimento per i cittadini dove i servizi di assistenza primaria si in­tegrano con quelli specialistici, ospedalieri, della sanità pubblica, della salute mentale e con i servizi sociali. In sostanza, un luogo di accesso unico diffuso in modo omogeneo, dove si sviluppa un maggiore coordinamento tra gli operatori sanitari e una più efficace integrazione dei servizi. Un buon esempio, in tal senso, arriva dalla Provincia di Parma, che ha programmato, entro il 2015, 26 Case della Salute, prefigurando dunque l’inizio di un nuovo modello assistenziale. Modello che però, per essere realizzato appieno, portava con sé la consapevolezza della necessità di un cambiamento culturale nei professionisti che in quelle strutture dovranno lavorare. Per questo motivo la Provincia ha attivato nel 2011 un percorso formativo rivolto ai professionisti della Case della Salute programmate, a partire da un gruppo di 30 ‘facilitatori’ (figure rappresentative delle diverse aree dipartimentali coinvolte, con un ruolo strategico nell’organizzazione) operanti nelle cinque Case della Salute (Colorno, Busseto, San Secondo P.se, Medesano, Langhirano) attivate in quell’anno. Obiettivo generale del percorso di formazione, che presumibilmente si concluderà nel 2015, quello di sviluppare competenze manageriali e relazionali, tra i professionisti, per la gestione dei percorsi integrati all’interno delle Case della Salute. Il progetto di formazione integrata per la costruzione delle Case della Salute intende infatti accompagnarne lo sviluppo strutturale ed organizzativo attraverso un percorso in grado di qualificare le competenze per la concreta realizzazione dei percorsi. Nello specifico si è inteso sviluppare le competenze manageriali e relazionali dei partecipanti adottando una metodologia didattica costruttivista (porre l’attenzione sulla capacità dei professionisti di descrivere la realtà attraverso l’esperienza e di partecipare alla costruzione ed interpretazione della stessa) rappresentata sia da momenti d’aula (lezioni frontali integrate con analisi dei casi) che attraverso l’utilizzo di una piattaforma informatica. In tal senso il progetto FORAVEN-Portale e-learning ha rappresentato un valore aggiunto nell’innovazione dei processi formativi e ha consentito un elevato rendimento organizzativo ottimizzando le risorse, offrendo tutte le possibilità rappresentate dalla documentazione multimediale ed inoltre permettendo di registrare o trasmettere in diretta eventi formativi. Naturalmente è ancora presto per trarre conclusioni definitive sulla forza o le potenzialità del progetto, anche se sono stati già raggiunti alcuni obiettivi intermedi che hanno permesso lo sviluppo di competenze specifiche per la gestione dei percorsi integrati, un miglioramento qualitativo della programmazione integrata e delle competenze relazionali nell’ambito dell’integrazione professionale e lo sviluppo di capacità di confronto professionale (gruppi di miglioramento, audit, etc.). Attraverso l’aula virtuale e il forum, inoltre, si sono favoriti gli scambi culturali e la partecipazione alle attività didattiche, con un gradimento degli utenti che è risultato molto elevato. Dopo il progetto realizzato in provincia di Parma, è cominciato un percorso formativo per l’avvio delle Case della Salute nell’Azienda USL di Bologna.

Contattaci

fcpdnbb:
Campo obbligatorio Nome corretto
nome:
Campo obbligatorio Nome corretto
cognome:
Campo obbligatorio Cognome corretto
email:
Email non valida Email corretta
telefono:
oggetto:
Campo obbligatorio Messaggio corretto
Campo obbligatorio

condividi Facebook share
AZIENDA DIRETTORE GENERALE

Massimo Fabi
Direttore Generale

REFERENTE

Luciano Ferrari
Responsabile Sviluppo Organizzativo, Progettazione e Formazione

Esperienze simili

A.N.C.O.R.A. – Accoglienza Non Collaboranti: Orientamento alle Risorse Assistenziali

AOU Policlinico Paolo Giaccone di Palermo

data: 2013

Regione: Sicilia

Una realtà alla quale ‘ancorarsi’, per ricevere sostegno e aiuto in ambito ospedaliero. È necessario partire dal titolo del progetto, A.N.C.O.R.A., messo in piedi nel gennaio del 2011 dal Policlinico Giaccone di Palermo, per rendersi conto di quanto ...

Leggi tutto...

SCAP – Servizio di consulenza ambulatoriale pediatrica

ASL Bt

data: 2013

Regione: Puglia

Ideare un servizio di consulenza ambulatoriale pediatrica, da realizzare in collaborazione con i pediatri di famiglia, per rispondere ad un problema molto sentito tra la popolazione locale: la mancanza di assistenza pediatrica specialistica durante i...

Leggi tutto...

Riabilitazione psicologica nei reparti critici

AO Opedali Riuniti "Papardo - Piemonte"

data: 2013

Regione: Sicilia

Condivisione, continuità e interdisciplinarietà. Ispirandosi a questi 3 principi chiave, che dovrebbero far parte del bagaglio culturale di ogni progetto sanitario che si occupi di integrazione socio-sanitaria e ‘presa in carico’ delle patologie cron...

Leggi tutto...

Percorsi diagnostici terapeutici assistenziali integrati come strumento di governo clinico per il miglioramento della qualità dell’assistenza

AOU di Parma

data: 2013

Regione: Emilia Romagna

Se ne parla e la si invoca da anni, oramai quasi da un decennio, come il rimedio perfetto per contrastare i tanti problemi sanitari, di bilancio e di gestione, che affliggono le complesse società moderne. Stiamo parlando della cosiddetta ‘continuità ...

Leggi tutto...

Privacy Policy | Condizioni d'uso

CC 2018 Fiaso. Alcuni diritti riservati.

CC 2014 Fiaso. Alcuni diritti riservati.