Il tuo browser è molto datato. Per la corretta visualizzazione di questo sito e la sicurezza del tuo computer passa ad un browser più recente.
Ad esempio puoi scegliere tra i seguenti browser grauiti: Google Chrome, Mozilla Firefox.

Buona sanità

2011

Attivazione telefonia fissa con tecnologia VoIP in 4 sedi aziendali

Lombardia Libro Bianco della Buona Sanità 2011
Descrizione
Richiedi informazioni

Descrizione

Un sistema telefonico aziendale più snello, soprattutto dal punto di vista della manutenzione, e un risparmio economico per i prossimi dieci anni. Sono i principali risultati ottenuti dalla ASL della Provincia di Varese che ha avviato un progetto per sostituire le centraline telefoniche tradizionali con un apparato basato sulla tecnologia del Voice over Internet protocol (VoIp), ovvero il sistema di telefonia che funziona su protocollo Internet.

Avviato ad aprile 2009 e conclusosi a maggio 2010, il progetto pilota ha coinvolto quattro sedi aziendali dei servizi territoriali della ASL (Varese, Azzate, Malnate e Luino) prevedendo la sostituzione delle centrali telefoniche PABX in noleggio e manutenzione Telecom con la tecnologia VoIP, sfruttando l'esistente rete informatica aziendale. Letteralmente “Voce tramite protocollo internet”, il VoIP è una tecnologia che rende possibile effettuare una conversazione telefonica sfruttando una connessione internet e un microfono. Ciò consente di abbattere le distanze con telefonante, anche intercontinentali, che costano quanto un'urbana. Attivata dal Servizio Gestione Tecnico Patrimoniale, l'iniziativa sperimentale è stata condivisa dalla direzione aziendale, in linea con quanto previsto dalla Legge finanziaria 2008 che chiedeva alle pubbliche amministrazioni centrali di utilizzare servizi VoIP acquisiti tramite il Sistema Pubblico di Connettività o le convenzioni stipulate da CONSIP.

L'obiettivo della ASL di Varese è stato fin da subito non solo quello di razionalizzare l'impianto di telefonia aziendale, ma soprattutto quello di ridurne i costi di gestione, eliminando in particolare le tariffe dei canoni e la spesa del traffico telefonico tra sede territoriale e sede centrale. Esemplificativa, anche se non esaustiva dell’intero progetto, l’analisi del dettaglio dei costi e dei benefici nel caso di una singola sede.

Nell'anno di fase sperimentale del progetto, adottato solo in parte in forma stabile dall'Azienda, sono state riscontrate anche altre ricadute positive, ad esempio sulla manutenzione dei nuovi apparati, gestita internamente e non più con ausili esterni. Grazie ad interventi di Telecom sono state inoltre superate alcune disfunzioni iniziali dovute alla rete informatica aziendale in gestione all'operatore. La sperimentazione ha portato fra l'altro a una migliore gestione del traffico telefonico, con numerazione univoca derivata dalla centrale telefonica principale dotata di centralino attivo 24 ore su 24. Di conseguenza anche l'utenza ha beneficiato indirettamente del cambiamento. Gli utenti finali sono stati coinvolti fin dall'inizio in fase di progettazione attraverso riunioni con i responsabili delle sedi interessate.

Contattaci

fcpdnbb:
Campo obbligatorio Nome corretto
nome:
Campo obbligatorio Nome corretto
cognome:
Campo obbligatorio Cognome corretto
email:
Email non valida Email corretta
telefono:
oggetto:
Campo obbligatorio Messaggio corretto
Campo obbligatorio

condividi Facebook share
AZIENDA
  • ASL Provincia di Varese
DIRETTORE GENERALE

Pier Luigi Zeli
già Direttore Generale

REFERENTE

Fulvio Marrazzato
Responsabile S. Gestione Tecnico-Patrimoniale

Esperienze simili

Rete regionale Trapianti di rene

AOU Ospedali Riuniti Ancona

data: 2013

Regione: Marche

“Chi salva una vita salva il mondo intero”. Per una volta è forse opportuno partire dalla fine. O meglio dal 21 settembre 2012, quando lo slogan sopra citato comparve su un elegante invito realizzato dalla Regione per celebrare il prestigioso traguar...

Leggi tutto...

Progetto Per.La – Personalizzazione degli orari di lavoro e telelavoro in APSS

APSS Trento

data: 2013

Regione: Provincia Autonoma di Trento

Favorire forme di flessibilità degli orari di lavoro e di telelavoro dei dipendenti in maniera tale da garantire un rapporto più bilanciato tra vita lavorativa e vita personale. Supportata da questa convinzione, emersa da uno studio interno realizzat...

Leggi tutto...

Delineare le competenze dei referenti della formazione per ridisegnare il processo della formazione continua in ASS 1 Triestina

ASS 1 Triestina

data: 2013

Regione: Friuli Venezia Giulia

Negli ultimi tempi la formazione ha assunto una rilevanza sempre maggiore all’interno dei sistemi sanitari avanzati. Sistemi che, in epoca di rivoluzione digitale, per garantire una elevata qualità dei servizi devono necessariamente fondarsi sulla co...

Leggi tutto...

Piano delle Performance dell’ASL di Varese

ASL Provincia di Varese

data: 2013

Regione: Lombardia

In tempi di ristrettezze economiche, che a più riprese minacciano la sostenibilità del Servizio Sanitario nel suo complesso, migliorare le performance delle amministrazioni dovrebbe essere un obiettivo comune per tutte le strutture che lavorano e ope...

Leggi tutto...

Privacy Policy | Condizioni d'uso

CC 2018 Fiaso. Alcuni diritti riservati.

CC 2014 Fiaso. Alcuni diritti riservati.