Il tuo browser è molto datato. Per la corretta visualizzazione di questo sito e la sicurezza del tuo computer passa ad un browser più recente.
Ad esempio puoi scegliere tra i seguenti browser grauiti: Google Chrome, Mozilla Firefox.

Buona sanità

2013

Espertizzazione e verifica delle competenze degli strumentisti e infermieri di Sala Operatoria finalizzata alla sicurezza del paziente

Basilicata Libro Bianco della Buona Sanità 2013
Descrizione
Richiedi informazioni

Descrizione

In molti contesti sanitari i tagli operati (non sempre con il giusto criterio) negli ultimi anni hanno richiesto sempre più spesso revisioni di rotta, spirito di iniziativa e nuove capacità manageriali per continuare a mantenere standard di qualità elevati ma con minori risorse a disposizione. In tal senso una delle strade percorribili sembra essere, al momento, quella legata alla capacità di misurare esiti e percorsi e di confrontarsi sui risultati di salute reali e sugli aspetti economici che sottendono ogni singola scelta. All’interno di questo contesto costituisce un tema di grande attualità quello della valutazione delle competenze. Ne sa qualcosa l’Azienda Ospedaliera San Carlo di Potenza, che nel novembre del 2012 ha dato il via al progetto “Espertizzazione e verifica delle competenze degli strumentisti e infermieri di sala operatoria finalizzata alla sicurezza del paziente”. Obiettivo quello di provare ad ottimizzare al meglio il suo personale infermieristico, nel tempo ridotto per via di pensionamenti e carenze di vario genere, al punto da rischiare di creare spiacevoli problematiche gestionali ai quattro Gruppi Operatori dell’Ospedale San Carlo: Gruppo Operatorio Centrale, Gruppo Dea, Gruppo Ostetricia e Gruppo Cardiochirurgia e Chirurgia Vascolare. Per cercare di aggirare il problema della riduzione (motivata) di personale l’Azienda di Potenza ha deciso così di puntare sulla costituzione di un pool unico per la gestione delle attività chirurgiche ordinarie e d’urgenza. E lo ha fatto investendo sulla ‘espertizzazione’ degli infermieri di sala operatoria attraverso una valutazione per step: 1) Arrivo infermieri nella nuova organizzazione; 2) Conoscenza organizzazione di sala; 3) Inserimento in assistenza di sala e attività esterna. Il tutto accompagnato da una serie di “check di autovalutazione” (3 in totale) per verificare i progressi raggiunti, il grado di autonomia del personale e il raggiungimento degli obiettivi prefissati. Il percorso di attuazione del progetto, che ha inizialmente dovuto affrontare alcune criticità legate al numero ridotto di personale e a parte di esso formato solo per alcune branche chirurgiche, è stato poi accompagnato da iniziative di formazione che hanno riguardato una serie di aspetti, dall’igiene ospedaliera alla sterilizzazione fino alla gestione del rischio clinico e degli strumenti di analisi. Tutto questo, aggiunto al lavoro di squadra e alla forte spinta motivazionale arrivata dall’Azienda, ha prodotto risultati positivi, come dimostra il test dei circa 100 infermieri coinvolti, la maggior parte dei quali (circa l’80%) ha raggiunto lo score più alto della griglia di valutazione. E i risultati di questa nuova struttura organizzativa non si sono fatti attendere: da sottolineare, infatti, la sensibile riduzione delle ore di straordinario (da 4000 a 360) e l’aumento degli interventi chirurgici (da 11833 a 12500). L’esperienza, realizzata in forma sperimentale, è stata in parte adottata dall’Azienda San Carlo di Potenza.

Contattaci

fcpdnbb:
Campo obbligatorio Nome corretto
nome:
Campo obbligatorio Nome corretto
cognome:
Campo obbligatorio Cognome corretto
email:
Email non valida Email corretta
telefono:
oggetto:
Campo obbligatorio Messaggio corretto
Campo obbligatorio

condividi Facebook share
AZIENDA DIRETTORE GENERALE

Giampiero Maruggi
Già Direttore Generale

REFERENTE

Anna Pia Bellettieri
Responsabile Qualità Risk Management e Accreditamento

Francesco Giordano
P.O. Gruppi Operatori e Sterilizzazione

Esperienze simili

Delineare le competenze dei referenti della formazione per ridisegnare il processo della formazione continua in ASS 1 Triestina

ASS 1 Triestina

data: 2013

Regione: Friuli Venezia Giulia

Negli ultimi tempi la formazione ha assunto una rilevanza sempre maggiore all’interno dei sistemi sanitari avanzati. Sistemi che, in epoca di rivoluzione digitale, per garantire una elevata qualità dei servizi devono necessariamente fondarsi sulla co...

Leggi tutto...

Progetto Per.La – Personalizzazione degli orari di lavoro e telelavoro in APSS

APSS Trento

data: 2013

Regione: Provincia Autonoma di Trento

Favorire forme di flessibilità degli orari di lavoro e di telelavoro dei dipendenti in maniera tale da garantire un rapporto più bilanciato tra vita lavorativa e vita personale. Supportata da questa convinzione, emersa da uno studio interno realizzat...

Leggi tutto...

Piano delle Performance dell’ASL di Varese

ASL Provincia di Varese

data: 2013

Regione: Lombardia

In tempi di ristrettezze economiche, che a più riprese minacciano la sostenibilità del Servizio Sanitario nel suo complesso, migliorare le performance delle amministrazioni dovrebbe essere un obiettivo comune per tutte le strutture che lavorano e ope...

Leggi tutto...

Rete regionale Trapianti di rene

AOU Ospedali Riuniti Ancona

data: 2013

Regione: Marche

“Chi salva una vita salva il mondo intero”. Per una volta è forse opportuno partire dalla fine. O meglio dal 21 settembre 2012, quando lo slogan sopra citato comparve su un elegante invito realizzato dalla Regione per celebrare il prestigioso traguar...

Leggi tutto...

Privacy Policy | Condizioni d'uso

CC 2018 Fiaso. Alcuni diritti riservati.

CC 2014 Fiaso. Alcuni diritti riservati.