Il tuo browser è molto datato. Per la corretta visualizzazione di questo sito e la sicurezza del tuo computer passa ad un browser più recente.
Ad esempio puoi scegliere tra i seguenti browser grauiti: Google Chrome, Mozilla Firefox.

Buona sanità

2013

Implementazione di una rete di collaborazione interaziendale e interregionale

Libro Bianco della Buona Sanità 2013
Descrizione
Richiedi informazioni

Descrizione

L'Istituto “Giannina Gaslini” di Genova (IGG) e il “Santobono-Pausilipon” di Napoli (AORN) rappresentano le maggiori istituzioni sanitarie a indirizzo pediatrico, rispettivamente nel Nord e Sud Italia. Entrambi gli istituti, infatti, hanno sviluppato un livello di eccellenza in vari settori della cura e della ricerca dell’ambito pediatrico che gli ha permesso di dedicare una particolare attenzione verso le malattie di rara incidenza, che richiedono elevata specializzazione e forte investimento tecnologico come, ad esempio, le malattie metaboliche e genetiche. Nel tempo le due istituzioni sanitarie hanno maturato la convinzione che una collaborazione tra le due realtà potesse fornire risposte rapide ed efficaci alle esigenze dell’utenza pediatrica ad alta complessità. Così, sulla base dell’‘amichevole intesa’ che da decenni lega l'Istituto “Giannina Gaslini” di Genova e il “Santobono-Pausilipon” di Napoli, la Regione Campania e la Regione Liguria hanno ritenuto opportuno e mutuamente vantaggioso avviare tra le due organizzazioni programmi sistematici di collaborazione, di innovazione e sperimentazione gestionale, tesi a garantire omogenei standard assistenziali attraverso l’implementazione di buone pratiche di collaborazione tra professionisti in ambito di assistenza pediatrica ultraspecialistica, quale l’oncologia pediatrica, tradizionalmente patrimonio delle due aziende. Obiettivo, in sintesi, quello di creare una rete di collaborazione interaziendale e interregionale al fine di mettere le migliori risorse e professionalità a disposizione della popolazione afferente alle due strutture, naturalmente in un’ottica non competitiva. Lo strumento attuativo, in tal senso, è stata la creazione di un network per consentire la condivisione degli aspetti assistenziali, psico-sociali, formativi, di ricerca e gestionali tra i due Enti, riguardanti le patologie pediatriche a elevata complessità. Gli obiettivi e la fattibilità dell’accordo sono stati discussi in due incontri, tenutisi rispettivamente nell’ottobre 2010 e nel gennaio 2011, da delegazioni delle due istituzioni costituite da rappresentanti delle aree medica, infermieristica, amministrativa e del volontariato. Incontri dai quali è emersa l’indicazione di far partire l’accordo formale tra le due realtà sanitarie con una serie di iniziative volte ad approfondire la conoscenza reciproca delle figure professionali coinvolte. In una fase iniziale, sono state interessate le discipline di Ematologia ed Oncologia, coinvolte in una serie di azioni comuni: sono stati organizzati 25 seminari (circa 30 i partecipanti medi) di argomento emato-oncologico e metodologia della ricerca per condividere le rispettive esperienze. Sono state poi bandite Borse di studio, organizzati stage formativi reciproci e creati progetti bilaterali o protocolli di cura nell’ambito dell’ematologia. Inoltre,  sono stati effettuati interventi chirurgici da équipe integrate delle due istituzioni per casi di particolare difficoltà. Infine, è stato attivato un moderno canale di comunicazione che utilizza tecniche di videoconferenza per discutere settimanalmente di casi clinici e condividere i seminari scientifici. Questa esperienza congiunta, citata anche dal “Journal Pediatric Hematology and Oncology”, è tuttora in fase di attuazione e ben presto la collaborazione sarà progressivamente estesa ad altre discipline, come Otorinolaringoiatria, Malattie Infettive, Cardiologia e Pediatria d’urgenza.

Contattaci

fcpdnbb:
Campo obbligatorio Nome corretto
nome:
Campo obbligatorio Nome corretto
cognome:
Campo obbligatorio Cognome corretto
email:
Email non valida Email corretta
telefono:
oggetto:
Campo obbligatorio Messaggio corretto
Campo obbligatorio

condividi Facebook share
AZIENDA DIRETTORE GENERALE

Anna Maria Minicucci
Direttore Generale

Paolo Petralia
Direttore Generale

REFERENTE

Bruno De Bernardi
Consulente Dipartimento di Emato-Oncologia

Federica Minaci
Responsabile S.S. Formazione e Convenzioni

Esperienze simili

Rete regionale Trapianti di rene

AOU Ospedali Riuniti Ancona

data: 2013

Regione: Marche

“Chi salva una vita salva il mondo intero”. Per una volta è forse opportuno partire dalla fine. O meglio dal 21 settembre 2012, quando lo slogan sopra citato comparve su un elegante invito realizzato dalla Regione per celebrare il prestigioso traguar...

Leggi tutto...

Progetto Per.La – Personalizzazione degli orari di lavoro e telelavoro in APSS

APSS Trento

data: 2013

Regione: Provincia Autonoma di Trento

Favorire forme di flessibilità degli orari di lavoro e di telelavoro dei dipendenti in maniera tale da garantire un rapporto più bilanciato tra vita lavorativa e vita personale. Supportata da questa convinzione, emersa da uno studio interno realizzat...

Leggi tutto...

Piano delle Performance dell’ASL di Varese

ASL Provincia di Varese

data: 2013

Regione: Lombardia

In tempi di ristrettezze economiche, che a più riprese minacciano la sostenibilità del Servizio Sanitario nel suo complesso, migliorare le performance delle amministrazioni dovrebbe essere un obiettivo comune per tutte le strutture che lavorano e ope...

Leggi tutto...

Delineare le competenze dei referenti della formazione per ridisegnare il processo della formazione continua in ASS 1 Triestina

ASS 1 Triestina

data: 2013

Regione: Friuli Venezia Giulia

Negli ultimi tempi la formazione ha assunto una rilevanza sempre maggiore all’interno dei sistemi sanitari avanzati. Sistemi che, in epoca di rivoluzione digitale, per garantire una elevata qualità dei servizi devono necessariamente fondarsi sulla co...

Leggi tutto...

Privacy Policy | Condizioni d'uso

CC 2018 Fiaso. Alcuni diritti riservati.

CC 2014 Fiaso. Alcuni diritti riservati.