Il tuo browser è molto datato. Per la corretta visualizzazione di questo sito e la sicurezza del tuo computer passa ad un browser più recente.
Ad esempio puoi scegliere tra i seguenti browser grauiti: Google Chrome, Mozilla Firefox.

Buona sanità

2011

Pianoweb: Attivazione di un sistema di gestione controllata dei progetti/obiettivi aziendali

Emilia Romagna Libro Bianco della Buona Sanità 2011
Descrizione
Richiedi informazioni

Descrizione

Far crescere una cultura aziendale per provare a favorire una miglior gestione dell’attività progettuale non solo a livello degli operatori ma anche della direzione aziendale. E’ stata questa la sfida del Policlinico di Modena, che nel dicembre del 2008 ha lanciato il progetto denominato “Pianoweb”, che si è sviluppato attraverso l’attivazione di un sistema di gestione controllata dei progetti e degli obiettivi aziendali. Consapevole dell’importanza di costruire una vera e propria cultura aziendale ancor prima di passare alla fase operativa, la Direzione Generale del Policlinico ha creato un momento formativo di ben 12 mesi rivolto a 32 dirigenti d’Azienda, che prevedeva anche una attività sul campo coordinata da quattro manager che operano in aziende private nel campo della progettazione. Una volta emersa con chiarezza l’esigenza di riorganizzazione la scelta è stata quella di puntare sulla creazione di uno strumento informatico ad hoc, progettato avendo come riferimento quattro parole chiave (semplicità, responsabilità, trasparenza e merito), che supportasse gli operatori e la direzione in una gestione controllata della attività progettuale. Obiettivo del nuovo strumento informativo, destinato a tutti gli operatori dell’Azienda a partire dai dirigenti, quello di supportare i professionisti nella gestione della attività progettuale (definizione chiara degli obiettivi, delle responsabilità, della pianificazione quando necessaria, valutazione degli stati di avanzamento ecc), di fornire la possibilità alle direzioni di avere sempre e in maniera semplice uno stato di avanzamento dei progetti e degli obiettivi, e infine di avviare un programma che portasse ad una rivisitazione del processo di budget, in modo tale da dividere la parte relativa alla produzione dei costi da quella sulla attività progettuale. Il sistema, che ha coinvolto oltre 120 operatori dando così dimostrazione di un’avvenuta crescita culturale interna, ha portato notevoli vantaggi, in primis per quanto riguarda il processo di budget che secondo l’Azienda si è modificato significativamente, permettendo un sistema di valutazione più efficace dell’attività progettuale. L’altro aspetto rilevante riguarda la pianificazione, che un tempo non era sempre parte integrante della prassi aziendale: nel 2010 i progetti pianificati sono stati più di 60 e per il 2011 è prevista la pianificazione di tutti i progetti con una complessità significativa. Infine, ma non per questo meno importante, un passo avanti decisivo è arrivato dal sistema di verifica dello stato di avanzamento e dei risultati, che ha consentito ancorchè nella sua fase iniziale di prendere atto in tempo reale dei progetti che subivano ritardi o si bloccavano a causa di situazioni che in questo modo è stato possibile affrontare e risolvere in tempi rapidi, tali da non ritardare in maniera significativa il progetto stesso. E per testare la trasferibilità del progetto anche in ambito non sanitario, il Policlinico ha stabilito una convenzione con il Comune di Modena, che lo ha applicato in 7 su 15 aree per la gestione del suo Peg (Piano Esecutivo di Gestione) Premiata come una delle 10 esperienze di qualità (sulle oltre 140 presentate) al FORUM PA 2011, questa esperienza è stata raccontata anche dal volume di Franco Angeli “Project management in una struttura sanitaria - l’approccio teorico e gli strumenti operativi” (Baraghini GF, Trevisani B e Cencetti S).

Contattaci

fcpdnbb:
Campo obbligatorio Nome corretto
nome:
Campo obbligatorio Nome corretto
cognome:
Campo obbligatorio Cognome corretto
email:
Email non valida Email corretta
telefono:
oggetto:
Campo obbligatorio Messaggio corretto
Campo obbligatorio

condividi Facebook share
AZIENDA DIRETTORE GENERALE

Stefano Cencetti
Già Direttore Generale

REFERENTE

Gianfranco Baraghini
Responsabile Programmazione e Controllo Direzionale

Esperienze simili

Piano delle Performance dell’ASL di Varese

ASL Provincia di Varese

data: 2013

Regione: Lombardia

In tempi di ristrettezze economiche, che a più riprese minacciano la sostenibilità del Servizio Sanitario nel suo complesso, migliorare le performance delle amministrazioni dovrebbe essere un obiettivo comune per tutte le strutture che lavorano e ope...

Leggi tutto...

Rete regionale Trapianti di rene

AOU Ospedali Riuniti Ancona

data: 2013

Regione: Marche

“Chi salva una vita salva il mondo intero”. Per una volta è forse opportuno partire dalla fine. O meglio dal 21 settembre 2012, quando lo slogan sopra citato comparve su un elegante invito realizzato dalla Regione per celebrare il prestigioso traguar...

Leggi tutto...

Progetto Per.La – Personalizzazione degli orari di lavoro e telelavoro in APSS

APSS Trento

data: 2013

Regione: Provincia Autonoma di Trento

Favorire forme di flessibilità degli orari di lavoro e di telelavoro dei dipendenti in maniera tale da garantire un rapporto più bilanciato tra vita lavorativa e vita personale. Supportata da questa convinzione, emersa da uno studio interno realizzat...

Leggi tutto...

Delineare le competenze dei referenti della formazione per ridisegnare il processo della formazione continua in ASS 1 Triestina

ASS 1 Triestina

data: 2013

Regione: Friuli Venezia Giulia

Negli ultimi tempi la formazione ha assunto una rilevanza sempre maggiore all’interno dei sistemi sanitari avanzati. Sistemi che, in epoca di rivoluzione digitale, per garantire una elevata qualità dei servizi devono necessariamente fondarsi sulla co...

Leggi tutto...
CC 2014 Fiaso. Alcuni diritti riservati.