Il tuo browser è molto datato. Per la corretta visualizzazione di questo sito e la sicurezza del tuo computer passa ad un browser più recente.
Ad esempio puoi scegliere tra i seguenti browser grauiti: Google Chrome, Mozilla Firefox.
18 ottobre 2019

Congresso regionale VII edizione. La violenza sui minori, sulle donne, sugli anziani e sui disabili: riconoscere, proteggere, intervenire

Ancona Organizzato da: Università Politecnica delle Marche
Descrizione
Programma
Relatori

Presentazione

L’obiettivo di questa occasione di incontro è sempre quello di mantenere alta l’attenzione di tutti coloro che orbitano professionalmente a vario titolo attorno alla violenza sulle persone fragili. Anche quest’anno l’argomento verrà trattato secondo un’ottica multidisciplinare e, al fine di condividere al massimo le esperienze sul tema, interverranno professionisti provenienti da diverse realtà del territorio nazionale. Sarà presentato, ad esempio, il progetto “Revamp”, coordinato dall’Ospedale Galliera di Genova e dall’Istituto Superiore di Sanità e supportato dal Ministero della Salute, che ha coinvolto 7 regioni italiane, (Piemonte, Lombardia, Liguria, Toscana, Lazio, Basilicata e Sicilia) con 15 Centri ospedalieri, che si è proposto di armonizzare e valutare l’efficacia dei protocolli di riconoscimento, accoglienza, presa in carico e accompagnamento dei casi di violenza, con l’obiettivo di sviluppare strumenti d’informazione e formazione per gli operatori sanitari. I risultati di tale progetto hanno poi guidato la stesura delle attuali Linee Guida per le Aziende Sanitarie ed Ospedaliere in tema di soccorso ed assistenza socio-sanitaria alle vittime di violenza (DPCM 24 novembre 2017).

La cronaca quest’anno ha inoltre offerto diversi spunti su cui molto si è discusso, quali l’inchiesta di Bibbiano, Comune in provincia di Reggio Emilia, legata a presunti affidi illeciti di minori e le decisioni del Tribunale del Riesame di Napoli e delle Corti Ancona, Genova, Bologna e Messina riguardanti casi di vittime di violenza. A Napoli sono stati scarcerati i tre giovani che nel marzo di quest’anno avrebbero violentato nella Circumvesuviana una ragazza di 24 anni; nel capoluogo marchigiano si è levata forte una voce di protesta per una sentenza della Corte d’Appello su un caso di stupro avvenuto nel 2013, nella quale si è fatto riferimento alla “troppo poca femminilità” della vittima “per poter abusare di lei” e a cui è seguita l’assoluzione degli autori del reato; nei capoluoghi ligure ed emiliano si è avuta riduzione di pena per gli autori degli omicidi di due donne, motivata secondo i giudici da un lato dalla disperazione legata alla “delusione” per la fine del rapporto, dall’altro per una “tempesta emotiva” scatenata dalla gelosia. La Corte d’Appello di Messina, nel 2017, ha annullato il risarcimento accordato in primo grado a dei bambini resi orfani da un uxoricidio, ora adottati e che vivono a Senigallia. Molti altri gli argomenti interessanti di questo congresso, per il quale vi aspettiamo numerosi come sempre.

Luogo dell'evento

Auditorium Montessori

Facoltà di Medicina e Chirurgia

Paolo Murri, Torrette di Ancona

Via Tronto, 10/a

Programma

Partecipanti

condividi Facebook share
MAPPA

Privacy Policy | Condizioni d'uso

CC 2018 Fiaso. Alcuni diritti riservati.

CC 2014 Fiaso. Alcuni diritti riservati.