Il tuo browser è molto datato. Per la corretta visualizzazione di questo sito e la sicurezza del tuo computer passa ad un browser più recente.
Ad esempio puoi scegliere tra i seguenti browser grauiti: Google Chrome, Mozilla Firefox.
21 ottobre 2021

"La gestione delle nuove e tradizionali competenze in sanità: tra flessibilità e professionalità"

Ibrido - Ferrara Organizzato da: FIASO - AOU di Ferrara - Università degli Studi di Ferrara SCARICA IL PROGRAMMA
Descrizione
Programma
Documenti
Relatori
locandina

Presentazione

PARTECIPA in PRESENZA clicca qui per iscriverti

PARTECIPA ON LINE clicca qui per iscriverti

Nella esperienza del Ssn, come in molti contesti professionali, la composizione degli organici e l’organizzazione del lavoro sono spesso “variabili bloccate”, che riflettono prevalentemente i punti di vista delle professioni e i loro reciproci rapporti di forza, moltiplicando silos professionali e disciplinari ed enfatizzando a dismisura le infungibilità. L’emergenza da Covid-19, da una parte ha mostrato come molte barriere professionali e disciplinari possono essere abbattute e si possa introdurre e gestire una certa flessibilità, soprattutto laddove le Aziende sanitarie abbiano investito in sistemi di gestione delle competenze. Dall’altra ha reso possibile, dopo anni di blocco del turnover, una rilevante immissione di personale, riaprendo al tempo stesso il tema di come assicurare al sistema una adeguata offerta di professionisti.
In questa prospettiva non è più sufficiente, per il sistema e per le Aziende che lo compongono, limitarsi ad accompagnare dinamiche definite esogenamente, soprattutto per quanto riguarda il mix di personale e il suo impiego concreto nella
erogazione dei servizi. È necessario che tali dinamiche siano anche il frutto di riflessioni e scelte attentamente deliberate dall’interno del SSN in vista del raggiungimento di obiettivi collettivi. Ma la programmazione da sola non basta se non èaccompagnata da un ragionevole grado di flessibilità, capace di sfruttare le opportunità impreviste che si possono generare o, più semplicemente, di consentire il miglior adattamento rispetto alle specifiche contingenze locali. In concreto, ciò significa costruire le condizioni per un migliore utilizzo di un più ampio ventaglio di professionalità, sia nella erogazione diretta dei servizi che nel funzionamento dell’Azienda nel suo insieme. Ancora una volta l’esperienza vissuta dalle Aziende nella emergenza pandemica da Covid-19 si rivela significativa: ad una maggiore flessibilità delle “tradizionali professioni sanitarie” si è aggiunto il contributo di nuove o rinnovate professionalità, come per ingegneri, farmacisti, professioni sanitarie in genere.
Il Convegno intende capitalizzare le esperienze accumulate su questo terreno e porre le basi per un nuovo approccio alla gestione di professioni e competenze nel SSN che si stanno ricostruendo. La prima parte fornirà quadri concettuali ed elementi utili per politiche che possano indirizzare in futuro le Aziende verso questa nuova prospettiva. Saranno presentate, inoltre, alcune esperienze regionali pilota significative. La seconda parte sarà dedicata a una tavola rotonda che vedrà il confronto tra i diversi livelli istituzionali coinvolti e, in particolare, tra regioni caratterizzate da esperienze significative.

Luogo dell'evento

Aula Magna AOU Arcispedale Sant’Anna 

Via Aldo Moro, 8 (Cona)

locandina

Programma

Programma

Documenti

Devi aver effettuato l'accesso per scaricare i documenti allegati. Effettua il login oppure registrati.

Partecipanti

condividi Facebook share

Privacy Policy | Condizioni d'uso

CC 2018 Fiaso. Alcuni diritti riservati.

CC 2014 Fiaso. Alcuni diritti riservati.