Il tuo browser è molto datato. Per la corretta visualizzazione di questo sito e la sicurezza del tuo computer passa ad un browser più recente.
Ad esempio puoi scegliere tra i seguenti browser grauiti: Google Chrome, Mozilla Firefox.
27/10
2018

La 1^ Convention del Management della Sanità italiana è in arrivo. Insieme a ospiti d'eccezione

Borgonovi, Caio, De Masi, Mintzberg, Moro, Onida, Ravasi tra i nomi di spicco del programma, disponibile online

Innovazione e management si incontrano nella Convention FIASO 2018, organizzata con il patrocinio di Ministero della Salute e Conferenza delle Regioni e delle Province autonome. Non un semplice evento, ma l'occasione per disegnare insieme il volto del futuro del SSN. La 1^ Convention del management della sanità italiana è destinata a tutti coloro che hanno contribuito e contribuiscono alla sosteni...
17/07
2018

Italia - Cina. Prosegue il progetto formativo FIASO rivolto a dirigenti e professionisti cinesi

Dal 15 al 26 luglio, a Roma, Napoli e Milano, le tre tappe del workshop “One-belt One-Road - Italy-China Advanced Pharmacist Development Project”

Continua lo scambio culturale Italia-Cina che vede FIASO collaborare con i dipartimenti della National Health Commission cinese. Coinvolte Aziende Associate di tre città italiane, Roma, Napoli e Milano, con l'obiettivo di sviluppare progetti formativi di alto livello per personale medico e sanitario.
All’inizio del 2016, il Ministro italiano della Salute e l’attuale Direttore della Health and F...
27/03
2018

Speciale governance/Gli Stakeholder della Sanità condividono le proposte FIASO

Le Aziende non sono più quelle degli anni ’80 e ’90, non solo per le loro dimensioni, che toccano oramai bacini di utenza da oltre un milione di assistiti e bilanci miliardari. Ma anche per mutati bisogni di salute e assistenza, ai quali sono chiamate ad offrire risposte nell’ambito di quadri strategici regionali. Che a volte rendono necessario anche il superamento dei pur ampi ...

27/03
2018

Speciale governance/ FNOMCeO: “Competenze gestionali per i medici”

La proposta Fiaso per una nuova governance del Servizio Sanitario nazionale, che affianchi alla figura del DG strutture di condivisione e collegialità, è sicuramente un primo passo verso un sistema che deve affidare ai professionisti  responsabilità sempre maggiori anche sul piano gestionale. 

Oggi le esigenze prioritarie del sistema sembrano essere la rice...

26/03
2018

Speciale governance/Fnopi: “I quadri intermedi motore delle Aziende sanitarie”

Il principio di una nuova governance del sistema sanitario è anche uno dei nostri principali cavalli di battaglia. Proprio nel senso che si modelli sulla complessità dei processi non solo gestionali, ma anche clinici e assistenziali. Trovo condivisibile l’idea Fiaso di affiancare al direttore generale strutture di condivisione e collegialità: non ultimo nel nostro recente Congre...

Rassegna Stampa
Dossier Stampa data: 10/11/2018
Dicono di noi data: 04/10/2018
Dicono di noi data: 03/10/2018
Dicono di noi data: 02/10/2018
Dicono di noi data: 27/09/2018
feed delle associate
  • Proveniente da: ASST Valcamonica data: 15/01/2019

    Avviso Pubblico per il riconoscimento di contributi per l’acquisto o utilizzo di ausili o strumenti tecnologicamente avanzati a favore delle persone con disabilità o con disturbi specifici dell’apprendimento (DSA)

     

    Avviso Pubblico per il riconoscimento di contributi per l’acquisto o utilizzo

    di ausilio strumenti tecnologicamente avanzati a favore delle persone

    con disabilità ocon disturbi specifici dell’apprendimento (DSA)

     La domanda di partecipazione, può essere presentata esclusivamente online sulla

    piattaforma informativa Bandi online all’indirizzo www.bandi.servizirl.it a partire dalle

    ore 10.00 del 16.01.2019.


    Si allegano D.d.s. n. 19023/2018 e relativa comunicazione

    Comunicazione BANDO DISABILI - DSA

    DDS 19023 del 18.12.2018

    Leggi tutto
  • Proveniente da: AOU Policlinico S.Orsola - Malpighi di Bologna data: 15/01/2019

    Cinque anni di progetti per l'Oncoematologia pediatrica del Policlinico di Sant'Orsola

    Notizie dal Policlinico
    15 Gennaio 2019
    Al tavolo, da sinistra: Sergio Venturi, Antonella Messori, Andrea Pession e Francesca Testoni

    1.850.000 euro da Ageop per la ricerca; ben 17 progetti pensati per accompagnare i bambini e le loro famiglie in tutto il percorso di cura delle malattie oncologiche: dalla diagnosi (anzi, addirittura dalla fase di prevenzione, rivolta soprattutto ai pazienti maggiormente a rischio) fino al trapianto di cellule staminali, passando per laboratori di arte terapia, gruppi di auto mutuo aiuto e diverse modalita` di supporto psicologico. E` questa, in estrema sintesi, l’anima del nuovo accordo quadro tra l’Azienda Ospedaliero Universitaria di Bologna ed A.G.E.O.P. RICERCA ONLUS per la fornitura di attivita` di supporto a ricerca e assistenza nel quinquennio 2019-2023 presentato questa mattina in conferenza stampa.Grazie ad un investimento da parte dell’associazione di almeno 1 milione e 850mila euro, saranno impegnati ben 13 tra biologi, onco-ematologi e psicologi. Lo stanziamento va considerato come una base di partenza, dal momento che potrebbe aumentare in base al numero di utenti e di volontari coinvolti.

    Non si tratta del primo accordo quadro stipulato tra Ageop Ricerca e l’Azienda. Gia` nel 2013 e nel 2015, infatti, erano stati rispettivamente firmati un biennale e un triennale. La principale novita` della nuova intesa – oltre all’aumento del numero di progetti, che passano da 13 a 17 – sta allora nella sua durata, estesa a cinque anni in modo da strutturare la collaborazione in maniera ancora piu` solida e garantire continuita` tanto ai pazienti quanto ai professionisti. Rispetto alle passate edizioni, inoltre e` stata posta ancora piu` attenzione alla ricerca scientifica con l’obiettivo di favorire anche così una crescita all’interno del Policlinico e di ottenere una ricaduta sulla qualita` della cura. Tutti e 17 i progetti in ogni caso affiancano allo studio anche una componente di assistenza diretta ai pazienti. Per ogni capitolo e` poi prevista una fase di formazione strettamente aderente al progetto in corso e una di rendicontazione, da effettuare due volte l’anno.

    All’interno di questo complesso pacchetto, ben quattro progetti sono portati avanti da onco- ematologi. Particolarmente rimarcabile, in questo senso, e` il gruppo di lavoro dedicato alla stesura di “Raccomandazioni diagnostiche e follow up per pazienti pediatrici affetti da sindromi genetiche predisponenti alle mielodisplasie”. Il progetto, pensato per quei bambini che per questioni genetiche hanno maggiori probabilita` di sviluppare leucemie o altri sindromi mielodisplastiche, mira infatti a coprire un vero e proprio “buco nero” nella gestione di questi pazienti. Ma meritano attenzione anche i titoli dedicati alla stesura di "Linee di indirizzo per la gestione delle urgenze in ambito onco-ematologico pediatrico", all'implementazione della "diagnostica e della gestione di pazienti con alterazioni del sistema immunitario" e al "trapianto allogenico di cellule staminali emopoietiche", temporaneamente sospeso in attesa di trovare un referente. Sara` invece portato avanti da una radioterapista specializzata e formata, grazie a Ageop Ricerca, tra Parigi, New York, Aviano e Milano, il progetto dedicato allo studio sulla "qualita` della vita nei pazienti pediatrici radio trattati".

    Parecchia importanza e` stata dedicata anche all'accompagnamento psicologico al trattamento. Oltre ai gia` citati laboratori di Arte Terapia, dedicati tanto ai piccoli pazienti quanto ai loro famigliari, e ad un percorso formativo preciso e puntuale pensato per chi si candida a diventare volontario Ageop Ricerca, l'associazione finanzia infatti altri 4 percorsi di psicodiagnosi e pianificazione. La presa in carico globale del paziente necessita di progetti che non si limitino esclusivamente al day hospital e ai momenti di ricovero, ma che seguano il bambino e la sua famiglia in tutto il percorso: e` per questo che sono stati pensati interventi di psicoterapia per pazienti in eta` scolastica ed adolescenziale, cosi` come interventi di supporto psicologico di tutto il nucleo familiare. Rientrano in questa categoria anche i Gruppi di Auto Mutuo Aiuto rivolti ai genitori di pazienti pediatrici affetti da patologia oncologica, i quali possono contare anche su mediatori culturali pensati soprattutto per i casi provenienti dall'estero.

    C’e` spazio, infine, anche per i biologi, con addirittura sei progetti dedicati. Dalla “Gestione di percorsi di certificazione per la sperimentazione di nuovi farmaci in ambito onco-ematologico” alla “Riformulazione del pannello diagnostico molecolare degli esordi di Leucemia Pediatrica”, passando per lo “Sviluppo e applicazione delle tecniche di citogenetica classica e molecolare per la diagnosi, la stratificazione prognostica e il monitoraggio delle neoplasie pediatriche”. Alcune ricerche, poi, si concentrano maggiormente su specifiche patologie: ne sono un esempio la “Rilevazione di acidi nucleici circolanti nel sangue periferico come monitoraggi di pazienti pediatrici affetti da Neuroblastoma”, la “Valutazione e caratterizzazione del setting immunologico in corso di infezioni da Adenovirus” e la “Riformulazione del pannello diagnostico biologico molecolare degli esordi di Leucemia Pediatrica”.           

    Leggi tutto
  • Proveniente da: AUSL Imola data: 08/01/2019
  • Proveniente da: AOU di Parma data: 16/11/2012

    Nuovo volto per il Centro servizi dell’Ospedale Maggiore

    Il Centro Servizi dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma si rinnova: la sede degli sportelli per la prenotazione di visite ed esami,…

    Leggi tutto

Privacy Policy | Condizioni d'uso

CC 2018 Fiaso. Alcuni diritti riservati.

CC 2014 Fiaso. Alcuni diritti riservati.