Il tuo browser è molto datato. Per la corretta visualizzazione di questo sito e la sicurezza del tuo computer passa ad un browser più recente.
Ad esempio puoi scegliere tra i seguenti browser grauiti: Google Chrome, Mozilla Firefox.

Come funzionano gli ospedali nella Fase 2: su Donna Moderna il punto di vista del Presidente FIASO Ripa di Meana

26/05/2020
condividi Facebook share

“Tutte le strutture hanno dimostrato grandi capacità nell’emergenza, con la rapida conversione in ospedali-Covid. Ora a tutti viene richiesto un ritorno alle abituali attività, anche se niente sarà più come prima: i nuovi comportamenti che ci ha imposto il coronavirus saranno il comune denominatore delle attività future.

La fase 2 rappresenta anche il momento giusto per ridisegnare la cosiddetta continuità delle cure. Lo specialista ospedaliero deve prevedere anche la presenza in videoconferenza del medico di base. Nel mio istituto questa procedura è già stata attivata e ha due conseguenze positive: il paziente viene seguito meglio e il numero di ricoveri diminuisce”.

È uno stralcio dell’intervento di Francesco Ripa di Meana, Presidente FIASO e Direttore generale IFO - Istituti Regina Elena e San Gallicano di Roma, riportato in un articolo pubblicato il 25 maggio su Donna Moderna, che affronta il tema della riorganizzazione degli ospedali conseguente alla Fase 2 dell’epidemia.

Leggi l’articolo su Donna Moderna

Privacy Policy | Condizioni d'uso

CC 2018 Fiaso. Alcuni diritti riservati.

CC 2014 Fiaso. Alcuni diritti riservati.