Il tuo browser è molto datato. Per la corretta visualizzazione di questo sito e la sicurezza del tuo computer passa ad un browser più recente.
Ad esempio puoi scegliere tra i seguenti browser grauiti: Google Chrome, Mozilla Firefox.
05/09
2018

Premio W.In.e. (W.In.e. and Inspiring e-Leaders): alla ricerca di Leader digitali nella Sanità

Appuntamento a Milano, dal 10 al 12 ottobre 2018, per il Digital Health Summit

Nell’ambito del Digital Health Summit, evento patrocinato da FIASO e organizzato tra gli altri da AISIS (Associazione italiana sistemi informativi in sanità), che si terrà a Milano dal 10 al 12 ottobre 2018, è stato istituito un concorso che intende premiare un e-Leader che, nel settore della Sanità si è distinto per una visione, un percorso, un progetto, una soluzione di trasformazione digita...
25/06
2018

Organizzare e gestire la presa in carico della cronicità. Risultati della ricerca Cergas Bocconi FIASO

Si terrà a Milano, mercoledì 11 Luglio, il Convegno Organizzare e gestire la presa in carico della cronicità per presentare i risultati dell'Osservatorio Nazionale Cure Primarie, sviluppato dal Cergas SDA Bocconi insieme a FIASO, ai cui lavori hanno partecipato anche referenti di APRIRE.
 
 Interrogativi oggetto della ricerca e del convegno:
Qual è l'attuale configurazione dell'assistenz...
12/03
2018

Al via l'AIIC Health Technology Challenge 2018

Per partecipare alla call for paper, bisogna inviare un abstract e una presentazione del progetto entro le ore 24 del giorno 8 aprile 2018

Si è aperta la 1° edizione dell’AIIC Health Technology Challenge (HT Challenge), la nuova call for paper ideata in occasione del XVIII Convegno Nazionale AIIC "La salute di domani, le tecnologie di oggi", che si svolgerà a Roma dal 10 al 12 maggio 2018.
L'Health Technology Challenge (HT Challenge) rappresenta la nuova modalità di invio dei lavori per il prossimo convegno nazionale e costituisce...
11/03
2018
Corsi

Aperte le iscrizioni ai corsi 2018 della Scuola civica di alta formazione in sanità

La scadenza per l'invio della candidatura è il 20 marzo alle ore 14.00

La diffusione di un modello italiano di coinvolgimento di cittadini e pazienti nei processi di HTA. Questa la finalità generale del percorso formativo attivato anche quest'anno da Cittadinanzattiva, in collaborazione con FIASO – Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere e SiHta – Società Italiana di HTA – e in partnership con l’Agenzia Regionale strategica per la Salute e il Sociale (AR...
01/03
2018
Bando

Avviso di selezione pubblica. L'ASL Roma 1 cerca un dirigente esperto in formazione aziendale

Il bando per selezionare il direttore della UOC Formazione scade il prossimo 15 marzo

Pubblicato l'avviso di selezione pubblica, per titoli e colloquio, per l'assunzione a tempo determinato, per la durata di tre anni, di un Dirigente esperto in formazione aziendale, cui affidare l'incarico di direttore/responsabile della UOC Formazione e Sviluppo delle Competenze, struttura complessa afferente il Dipartimento per lo Sviluppo Organizzativo dell'ASL Roma 1.
Tra i requisiti richies...
Rassegna Stampa
Dossier Stampa data: 10/11/2018
Dicono di noi data: 04/10/2018
Dicono di noi data: 03/10/2018
Dicono di noi data: 02/10/2018
Dicono di noi data: 27/09/2018
feed delle associate
  • Proveniente da: AUSL Modena data: 16/01/2019

    Incidente stradale Strada Bellaria, gestita l'emergenza

    Sinergia tra forze dell’ordine, operatori sanitari e volontariato per soccorrere i feriti

    Leggi tutto
  • Proveniente da: AOU Policlinico S.Orsola - Malpighi di Bologna data: 15/01/2019

    Cinque anni di progetti per l'Oncoematologia pediatrica del Policlinico di Sant'Orsola

    Notizie dal Policlinico
    15 Gennaio 2019
    Al tavolo, da sinistra: Sergio Venturi, Antonella Messori, Andrea Pession e Francesca Testoni

    1.850.000 euro da Ageop per la ricerca; ben 17 progetti pensati per accompagnare i bambini e le loro famiglie in tutto il percorso di cura delle malattie oncologiche: dalla diagnosi (anzi, addirittura dalla fase di prevenzione, rivolta soprattutto ai pazienti maggiormente a rischio) fino al trapianto di cellule staminali, passando per laboratori di arte terapia, gruppi di auto mutuo aiuto e diverse modalita` di supporto psicologico. E` questa, in estrema sintesi, l’anima del nuovo accordo quadro tra l’Azienda Ospedaliero Universitaria di Bologna ed A.G.E.O.P. RICERCA ONLUS per la fornitura di attivita` di supporto a ricerca e assistenza nel quinquennio 2019-2023 presentato questa mattina in conferenza stampa.Grazie ad un investimento da parte dell’associazione di almeno 1 milione e 850mila euro, saranno impegnati ben 13 tra biologi, onco-ematologi e psicologi. Lo stanziamento va considerato come una base di partenza, dal momento che potrebbe aumentare in base al numero di utenti e di volontari coinvolti.

    Non si tratta del primo accordo quadro stipulato tra Ageop Ricerca e l’Azienda. Gia` nel 2013 e nel 2015, infatti, erano stati rispettivamente firmati un biennale e un triennale. La principale novita` della nuova intesa – oltre all’aumento del numero di progetti, che passano da 13 a 17 – sta allora nella sua durata, estesa a cinque anni in modo da strutturare la collaborazione in maniera ancora piu` solida e garantire continuita` tanto ai pazienti quanto ai professionisti. Rispetto alle passate edizioni, inoltre e` stata posta ancora piu` attenzione alla ricerca scientifica con l’obiettivo di favorire anche così una crescita all’interno del Policlinico e di ottenere una ricaduta sulla qualita` della cura. Tutti e 17 i progetti in ogni caso affiancano allo studio anche una componente di assistenza diretta ai pazienti. Per ogni capitolo e` poi prevista una fase di formazione strettamente aderente al progetto in corso e una di rendicontazione, da effettuare due volte l’anno.

    All’interno di questo complesso pacchetto, ben quattro progetti sono portati avanti da onco- ematologi. Particolarmente rimarcabile, in questo senso, e` il gruppo di lavoro dedicato alla stesura di “Raccomandazioni diagnostiche e follow up per pazienti pediatrici affetti da sindromi genetiche predisponenti alle mielodisplasie”. Il progetto, pensato per quei bambini che per questioni genetiche hanno maggiori probabilita` di sviluppare leucemie o altri sindromi mielodisplastiche, mira infatti a coprire un vero e proprio “buco nero” nella gestione di questi pazienti. Ma meritano attenzione anche i titoli dedicati alla stesura di "Linee di indirizzo per la gestione delle urgenze in ambito onco-ematologico pediatrico", all'implementazione della "diagnostica e della gestione di pazienti con alterazioni del sistema immunitario" e al "trapianto allogenico di cellule staminali emopoietiche", temporaneamente sospeso in attesa di trovare un referente. Sara` invece portato avanti da una radioterapista specializzata e formata, grazie a Ageop Ricerca, tra Parigi, New York, Aviano e Milano, il progetto dedicato allo studio sulla "qualita` della vita nei pazienti pediatrici radio trattati".

    Parecchia importanza e` stata dedicata anche all'accompagnamento psicologico al trattamento. Oltre ai gia` citati laboratori di Arte Terapia, dedicati tanto ai piccoli pazienti quanto ai loro famigliari, e ad un percorso formativo preciso e puntuale pensato per chi si candida a diventare volontario Ageop Ricerca, l'associazione finanzia infatti altri 4 percorsi di psicodiagnosi e pianificazione. La presa in carico globale del paziente necessita di progetti che non si limitino esclusivamente al day hospital e ai momenti di ricovero, ma che seguano il bambino e la sua famiglia in tutto il percorso: e` per questo che sono stati pensati interventi di psicoterapia per pazienti in eta` scolastica ed adolescenziale, cosi` come interventi di supporto psicologico di tutto il nucleo familiare. Rientrano in questa categoria anche i Gruppi di Auto Mutuo Aiuto rivolti ai genitori di pazienti pediatrici affetti da patologia oncologica, i quali possono contare anche su mediatori culturali pensati soprattutto per i casi provenienti dall'estero.

    C’e` spazio, infine, anche per i biologi, con addirittura sei progetti dedicati. Dalla “Gestione di percorsi di certificazione per la sperimentazione di nuovi farmaci in ambito onco-ematologico” alla “Riformulazione del pannello diagnostico molecolare degli esordi di Leucemia Pediatrica”, passando per lo “Sviluppo e applicazione delle tecniche di citogenetica classica e molecolare per la diagnosi, la stratificazione prognostica e il monitoraggio delle neoplasie pediatriche”. Alcune ricerche, poi, si concentrano maggiormente su specifiche patologie: ne sono un esempio la “Rilevazione di acidi nucleici circolanti nel sangue periferico come monitoraggi di pazienti pediatrici affetti da Neuroblastoma”, la “Valutazione e caratterizzazione del setting immunologico in corso di infezioni da Adenovirus” e la “Riformulazione del pannello diagnostico biologico molecolare degli esordi di Leucemia Pediatrica”.           

    Leggi tutto
  • Proveniente da: ASP Enna data: 08/01/2019

Privacy Policy | Condizioni d'uso

CC 2018 Fiaso. Alcuni diritti riservati.

CC 2014 Fiaso. Alcuni diritti riservati.