Il tuo browser è molto datato. Per la corretta visualizzazione di questo sito e la sicurezza del tuo computer passa ad un browser più recente.
Ad esempio puoi scegliere tra i seguenti browser grauiti: Google Chrome, Mozilla Firefox.

Pubblicazioni

Febbraio 2015

Analisi comparata dei costi del soccorso sanitario con autoveicoli

Studio pilota su quattro regioni italiane per la definizione dei costi standard dei servizi di soccorso

Abstract:

Il servizio di emergenza preospedaliera 118 è decisivo per la gestione del territorio e per l’iter diagnostico terapeutico che si sviluppa, eventualmente, in sede ospedaliera. L’emergenza preospedaliera si qualifica anche per un’estrema rilevanza mediatica ed è in grado di condizionare fortemente l’immagine complessiva di un Sistema Sanitario Regionale (SSR) e dell’offerta di servizi che esso garantisce. In tal senso, la consapevolezza della funzione di garanzia, propria del servizio, rappresenta l’elemento imprescindibile e prioritario da considerare, anche in relazione alla quantificazione dei costi. Ci si chiede quindi: i costi standard sono davvero l’unico sistema per poter superare il concetto dei costi storici e per permettere ai sistemi sanitari regionali di confrontarsi e di migliorarsi, nell’interesse dei cittadini? La seconda domanda riguarda da vicino il sistema dell’emergenza preospedaliera, dal momento che l’area dell’emergenza-urgenza è uno dei nodi più critici della programmazione sanitaria, anche se non supera mediamente l’1,5% della spesa complessiva. Vale la pena avviare un esame puntuale dell’organizzazione e dei profili di costo che caratterizzano questo servizio e che, fino a oggi, non sono mai stati evidenziati sistematicamente, con l’obiettivo di realizzare uno strumento di programmazione finanziaria e di organizzazione del servizio? La risposta, evidentemente, è sì.

Nasce così, all’interno del Laboratorio FIASO sui servizi 118, il progetto “Analisi comparata dei costi del soccorso sanitario con autoveicoli. Studio pilota su quattro Regioni italiane per la definizione dei costi standard dei servizi di soccorso”. Il progetto ha coinvolto quattro organizzazioni rappresentative del contesto nazionale – l’AREU Lombardia, l’ARES Lazio, la Centrale Operativa regionale dell’Emilia Romagna e il DIRES della Basilicata – con l’obiettivo di predisporre una metodologia di definizione e analisi delle diverse tipologie di servizio offerto e confrontare i costi di funzionamento, per arrivare a formulare ipotesi di costo standard per il finanziamento dei servizi di emergenza. Il lavoro è ora a disposizione di coloro che desiderino conoscere le tipologie di servizio di emergenza preospedaliera offerte nei diversi ambiti regionali e conoscere i livelli di costo standard attribuibili alle diverse componenti del servizio. Esso si rivolge in particolare a organi di indirizzo e programmazione quali Ministero della Salute (MdS), Aziende Sanitarie e, soprattutto, agli organi di programmazione regionale che vogliano individuare possibili aree di miglioramento organizzativo e gestionale.

Devi aver effettuato l'accesso per scaricare la pubblicazione. Effettua il login oppure registrati.

condividi Facebook share

Privacy Policy | Condizioni d'uso

CC 2018 Fiaso. Alcuni diritti riservati.

CC 2014 Fiaso. Alcuni diritti riservati.