Il tuo browser è molto datato. Per la corretta visualizzazione di questo sito e la sicurezza del tuo computer passa ad un browser più recente.
Ad esempio puoi scegliere tra i seguenti browser grauiti: Google Chrome, Mozilla Firefox.

Studi e Ricerche

luglio 2007 - giugno 2008

Laboratorio "Modelli e risultati nello sviluppo dei servizi territoriali" (1° step)

Area Tematica: Assistenza territoriale
Presentazione
Obiettivi
Partecipanti

Presentazione

La ricerca nasce dalla necessità di approfondire e valutare quale sia stato il contributo offerto dai modelli organizzativi ed assistenziali adottati ed applicati nell’assistenza territoriale nel contenere consumi sanitari specialistici ed ospedalieri inappropriati. Se da una parte, infatti, sono stati compiuti notevoli sforzi per trasferire parte delle risorse dall’assistenza ospedaliera a quella territoriale, dall’altra, è venuta meno una valutazione sistematica dei risultati ottenuti a seguito di questi processi di riallocazione delle risorse. Il mancato sviluppo di conoscenze può essere ricondotto a: estrema varietà ed eterogeneità delle prestazioni; complessità di misura dei risultati di salute dell’attività; interesse relativamente recente per questo livello assistenziale; peculiarità del ruolo dell’assistenza territoriale per i sistemi sanitari nazionali pubblici.
Il Laboratorio FIASO “Governo del territorio” si propone di proporre uno schema di mappatura dei servizi. In base a questa analisi ed alla metodologia sperimentata su scala minore, viene definita una metodologia e degli strumenti di rilevazione in grado di raccogliere attraverso i sistemi informativi aziendali indicatori di attività e di consumo che è possibile considerare come indici della reale distribuzione delle risorse e da cui è possibile ricavare la mappatura dei servizi realmente erogati dalle aziende nei servizi territoriali; verificare se l’aumento delle risorse sui diversi servizi territoriali, oltre a provocare un miglioramento dei servizi resi ai cittadini, induce anche una riduzione della spesa su altri livelli di cura. A complemento dell’analisi degli indicatori di attività, costo e personale, vengono raccolti e analizzati i documenti formali di presentazione dei servizi per ottenere informazioni sull’offerta territoriale.

Alla ricerca ha fatto seguito una iniziativa editoriale in collaborazione con la casa editrice Il Mulino. Nel volume sono stati elaborati scritti derivanti dai risultati raggiunti nel primo step del Laboratorio di ricerca “Governo del Territorio” concluso nel luglio 2008. La seconda parte del volume contiene saggi realizzati dai responsabili delle Aziende partecipanti al Laboratorio sulle esperienze di assistenza territoriale.

Obiettivi

  • mappare i servizi territoriali delle AUSL (tipologie ed estensione) e la correlata allocazione di risorse per verificare il loro diverso impatto sui consumi specialistici ed ospedalieri
  • analizzare i diversi modelli organizzativi delle aziende correlandole con il livello di integrazione dei processi diagnostici ed assistenziali raggiunti in ciascuna delle aziende
  • studiare gli strumenti manageriali adottati per verificarne l’incidenza sulle mappe cognitive e sugli indirizzi aziendali percepiti dai professionisti territoriali

Partecipanti

COORDINAMENTO

Giovanni Monchiero
Deputato, Già Direttore Generale
ASL CN2 Alba Bra

Nicola Pinelli
Direttore
Fiaso

CENTRO DI RICERCA

Domenico Salvatore
Ricercatore
CeRGAS Università Bocconi

Francesco Longo
Professore Associato
CeRGAS Università Bocconi

Stefano Tasselli
Ricercatore
CeRCAS Università Bocconi

REFERENTI

Andrea Bianchi
Già Direttore Generale
AUSL Piacenza

Anna Maria Scalzeri
Collaboratore Amministrativo
ULSS 4 Thiene-Alto Vicentino

Antonio Brambilla
Direttore Generale
ASL AL

Benedetto Barranu
Già Direttore Generale
ASL Cagliari

Bruna Masseroni
Direttore Controllo di Gestione
ASL Provincia di Cremona

Bruno Zanaroli
Già Direttore Generale
ASL 1 Sassari

Camillo Giulio De Gregorio
Staff Direzione sanitaria per assistenza primaria
AUSL Roma E

Carla Buonamici
Controllo di Gestione
ASF 10 Firenze

Chiara Strutti
Responsabile S.S. Innovazione e Progetti
AAS 1 Triestina

Claudia Agosti
Già Direttore Sanitario
ASL 2 Savonese

Cristina Molinaroli
Responsabile Coordinamento Attività Consultoriali
AUSL Piacenza

Domenico Mantoan
Già Direttore Generale
ULSS 4 Thiene-Alto Vicentino

Filippo Celaschi
Direttore U.O. Controllo di Gestione
AUSL Piacenza

Flavio Neirotti
già Direttore Generale
ASL 2 Savonese

Fosco Foglietta
Presidente
CUP2000

Francesco Forzani
Direttore D.S.S. Casalmaggiore
ASL Provincia di Cremona

Franco Rotelli
Già Direttore Generale
AAS 1 Triestina

Gino Gumirato
Già Direttore Generale
ULSS 13 Mirano

Laura Peracca
Direttore Società della Salute
ASF 10 Firenze

Liliana Rappanello
Direttore Coordinamento Distretti
ULSS 4 Thiene-Alto Vicentino

Lorenzo Brugola
Direttore D.S.S. Crema
ASL Provincia di Cremona

Luca Garra
Responsabile S.S. Epidemiologie e Programmazione
ASL 2 Savonese

Luigi Marroni
Già Direttore Generale
ASF 10 Firenze

Maila Mislej
Responsabile Servizio Infermieristico
AAS 1 Triestina

Marcello Cellini
Responsabile U.O. Sistema Informativo
AUSL Ferrara

Maria Luisa Pascarella
Coordinatore Servizi Sociosanitari
ASL Avellino

Maria Rosaria Romagnuolo
Responsabile Riabilitazione Territoriale
AUSL Roma E

Maria Rosaria Troisi
Responsabile U.O. Formazione Personale
ASL Avellino

Maria Teresa Mechi
Direttore S.C. Innovazione e Sviluppo
AOU Ospedale Careggi

Mario Reali
Già Direttore Sanitario
AAS 1 Triestina

Maurizio Modenesi
Direttore D. Cure Primarie
ASL 2 Savonese

Oliveria Cordiano
Direttore U.O.C Controllo di Gestione
ULSS 4 Thiene-Alto Vicentino

Paola Lauria
Responsabile U.O. Staff D.S.A.
ASL Avellino

Paolo Da Col
Responsabile Distretto Sanitario
AAS 1 Triestina

Pietro Grasso
Già Direttore Generale
AUSL Roma E

Pino Frau
Responsabile Area Anziani e Disabili
ASL Cagliari

Roberto Landolfi
Direttore Generale
ASL Avellino

Salvatore Mannino
Direttore Servizio Epidemiologia
ASL Provincia di Cremona

Sandro Guerra
Direttore Distretto Sud-Est
AUSL Ferrara

Stefano Carlini
Direttore Amministrativo
AUSL Ferrara

Tino Gori
Responsabile Controllo di Gestione
AUSL Roma E

condividi Facebook share
CENTRO DI RICERCA

CERGAS Università Commerciale Luigi Bocconi
Centro di Ricerche sulla Gestione dell'Assistenza Sanitaria Sociale
www.cergas.unibocconi.it

PARTNER

Roche
www.roche.it

AZIENDE PARTECIPANTI

Pubblicazioni

Progetti Simili

Laboratorio "Modelli e risultati nello sviluppo dei servizi territoriali" (2° step)

Luglio 2008 - giugno 2009

Obiettivi

  • rilevare e misurare, attraverso alcuni indicatori proxy, le caratteristiche dell’organizzazione aziendale delle ASL coinvolte nella ricerca e l’offerta organizzativa strutturata secondo tre percorsi selezionati relativi a patologie croniche
  • misurare, alla luce delle evidenze emerse dallo studio, il livello di integrazione tra i professionisti, analizzato attraverso la rilevazione della longitudinalità delle loro relazioni e la qualità della risposta offerta ai pazienti
  • misurare il livello di efficacia degli sforzi condotti dall’organizzazione per realizzare l’integrazione delle cure. Il concetto di efficacia è esplicitato tramite la misura del livello di continuità delle cure tra pazienti e professionisti
Leggi tutto...

Laboratorio "Modelli e risultati nello sviluppo dei servizi territoriali" (3° step)

Luglio 2009 - aprile 2010

Obiettivi

  • confrontare gli obiettivi delle schede di budget assegnate alle unità operative territoriali con (a) il percepito dei dirigenti responsabili di tali unità e (b) il percepito di altri dirigenti ed eventualmente quadri che lavorano all’interno di tali unità operative
  • valutare l’impatto del processo di budget su dimensioni individuali ed organizzative:
    - modalità di lavoro degli individui nella compartecipazione agli obiettivi aziendali
    - chiarezza del ruolo organizzativo degli individui
    - individuazione di leadership condivise e stili di leadership
    - livello di empowerment
    - livello di performance degli individui
Leggi tutto...

Privacy Policy | Condizioni d'uso

CC 2018 Fiaso. Alcuni diritti riservati.

CC 2014 Fiaso. Alcuni diritti riservati.