Il tuo browser è molto datato. Per la corretta visualizzazione di questo sito e la sicurezza del tuo computer passa ad un browser più recente.
Ad esempio puoi scegliere tra i seguenti browser grauiti: Google Chrome, Mozilla Firefox.

Nuova pubblicazione FIASO "Aziende e management per il futuro del SSN"

Il volume è stato presentato il 22 gennaio 2018 presso la Camera dei deputati

Leggi tutto
NEWS E RASSEGNA STAMPA
  • 05/02/18

    Valori ed etica sul lavoro in Sanità: call for papers RUSAN-FIASO 2018

    Un premio rivolto a organizzazioni pubbliche o private che operano nel campo dei servizi sanitari o sociali. RUSAN e FIASO lanciano quest'anno una call for papers per selezionare progetti, ricerche, esperienze, risultati significativi finalizzati a rilanciare l’etica del lavoro, far fronte alle crisi di appartenenza/identità dei lavoratori, dare un significato più profondo di cambiamento culturale alle varie normative recenti (trasparenza, anticorruzione etc.), identificare i valori più diffusi fra gli operatori della Sanità. Al migliore progetto verrà consegnato il prestigioso “Premio RUSAN-FIASO 2018” durante il Convegno nazionale RUSAN.
    Le candidature devono pervenire al Comitato Scientifico del Convegno RUSAN entro il 15 febbraio 2018.
    I 3 migliori progetti ver... Leggi tutto

  • 01/02/18

    FIASO al Convegno nazionale FADOI

    FADOI, Società Scientifica di Medicina Interna, ha organizzato a Roma nei giorni 16 e 17 gennaio 2018 presso il Ministero della Salute, il Convegno nazionale “Valutare le competenze cliniche dei medici: una straordinaria opportunità per la crescita professionale e di carriera? La triangolazione tra Società Scientifiche, Aziende Socio Sanitarie, Ordine dei Medici per la carriera dei professionisti”.
    Scopo dell’ incontro è stato riflettere insieme a esperti autorevoli su come migliorare, attraverso la formazione e la ricerca clinica, le capacità tecnico-scientifiche dei medici internisti ospedalieri per garantire:
    1.    una prestazione sanitaria di qualità;
    2.    la capacità di saper rispondere a sfide quali i cambiamenti epidemiologici, le polipatologie e le ridotte evidenze scien... Leggi tutto
  • 01/02/18

    Formazione al passo con le aziende. Al via i webinar FIASO

    Nell’ambito del progetto “FIASO 4.0” i percorsi formativi sono un tassello essenziale. Per dar loro impulso è stato messo a punto lo strumento del “Webinar”.

    Dopo una fase sperimentale che ha consentito, con il supporto delle Aziende piemontesi, di mettere a punto gli aspetti metodologici e tecnici dello strumento, ha preso avvio il primo ciclo webinar FIASO, incentrato sul tema della responsabilità professionale e sulla attuazione della Legge 24/2017.

    Al primo incontro del seminario online interattivo hanno preso parte 13 Aziende per un totale di 26 partecipanti, mentre al secondo l’affluenza è andata sensibilmente crescendo: 30 Aziende per un totale di 72 iscritti. I partecipanti, tutti collegati simultaneamente in video e audio (sia tra loro c... Leggi tutto

  • 01/02/18

    Al via FIASO 4.0. Cambiare per innovare

    Fiaso 4.0 è un insieme di iniziative e di attività proposto alle Aziende associate, un progetto di grandeportata che impegnerà la Federazione per i prossimi tre anni.
    Per quale motivo abbiamo scelto la formula 4.0? Perché ci troviamo in una fase cruciale per la sanità del nostro Paese: siamo di fronte a un Servizio sanitario nazionale sempre più complesso e in trasformazione, ma, nello stesso tempo, siamo anche convinti che si tratti di un momento di svolta, di una fase densa di opportunità per le Aziende che saranno in grado di innovare e di rispondere ai nuovi bisogni dei diversi stakeholder.
    Questa è l’ottica in cui si è mossa la Federazione nel tracciare il Progetto FIASO 4.0, che rappresenta un significativo investimento culturale, organizzativo ed economico per offrire una seri... Leggi tutto
  • 01/02/18

    Un Forum permanente per il Management delle aziende sanitarie

    Nell’ambito del Progetto FIASO 4.0 particolare rilevanza assume l’attenzione che la Federazione rivolge al middle management.
    L’inclusione della fascia manageriale intermedia nei processi decisionali è oggi quanto mai necessaria nelle Aziende sanitarie, soprattutto laddove i processi di accorpamento hanno portato alla costituzione di mega Aziende, le cui dimensioni richiedono la costruzione di processi decisionali più articolati e di un management diffuso.
    Quando si parla dell’importanza dei vertici aziendali nei processi di cambiamento, il pensiero va sempre ai top manager e alla loro naturale leadership. Il middle management non ha sin qui trovato spazio in questa rappresentazione della governance aziendale, nonostante oggi assuma un ruolo sempre più centrale, rappresentando il col... Leggi tutto
EVENTI
PUBBLICAZIONI
  • Dicembre 2017

    Aziende e management per il futuro del SSN

    Da ormai più di 8 anni FIASO ha avviato, attraverso i laboratori sulla Governance, un percorso di ricerca che, in passaggi successivi, ha contribuito a cogliere e analizzare gli elementi strategici del processo di evoluzione della “aziendalizzazione” in sanità introdotta con il D.lgs. 502/1992.  Il volume “Aziende e management per il futuro del SSN” raccoglie riflessioni e proposte maturate nell'ambito della terza edizione del Laboratorio sulla Governance.
    Tre sono i grandi temi affrontati nel volume che vengono proposti come oggetto di dibattito di sistema. Il primo è sulle Aziende e sulla capacità del sistema di cambiare rispetto ai mutati bisogni. Il secondo tema è quello della centralità del Management (e la necessità di preservarne l’autonomia nonostante lo spostamento del baricent... Leggi tutto
  • Luglio 2017

    Attività di Ricerca

    In occasione dell'Assemblea annuale delle Aziende associate 2017, FIASO ha aggiornato l'opuscolo che riassume gli ultimi otto anni dell'attività di studio e ricerca della Federazione.
    ... Leggi tutto
  • Marzo 2017

    Impatto della legge 161/2014 sulle Aziende del SSN

    Negli ultimi anni le Aziende del SSN sono state chiamate a trovare soluzioni organizzative per rispondere ai continui cambiamenti in corso nel contesto economico, politico e demografico, e per rispettare le indicazioni della normativa nazionale e regionale nell'ambito della gestione delle risorse umane. Tra gli esempi più rilevanti di tali cambiamenti e vincoli di contesto, troviamo il blocco del turnover, la riduzione nel numero degli incarichi di struttura e, a partire dallo scorso anno, l'adeguamento del settore sanitario alla normativa comunitaria in merito all'orario di lavoro del personale sanitario (art. 14 legge 161/2014). Tali previsioni sono state inserite in un contesto di blocco dei rinnovi contrattuali e, ancora più importante, di marcato invecchiamento degl... Leggi tutto

  • Luglio 2016

    Attività di Ricerca

    Abstract
    In occasione dell'Assemblea annuale delle Aziende associate 2016, FIASO ha aggiornato l'opuscolo che riassume gli ultimi sette anni dell'attività di studio e ricerca della Federazione.
    ... Leggi tutto
  • Aprile 2016

    Fatturazione elettronica nelle Aziende sanitarie: impatto e prospettive di sviluppo

    Con l’avvento della fatturazione elettronica obbligatoria verso la Pubblica amministrazione, il paese ha imboccato in modo deciso la strada dell’innovazione nella gestione dei processi correlati allo scambio di informazioni nella filiera tra imprese, enti pubblici periferici ed enti pubblici centrali. Sono interessati il profilo commerciale e gestionale, quello contabile e fiscale, le attività di raccolta e indagine statistica, quelle di monitoraggio e controllo sulle dinamiche di spesa pubblica, le attività di controllo fiscale, ecc.
    Questa evoluzione implica una standardizzazione delle metodologie e delle procedure di trasmissione dei dati, l’utilizzo di tecnologie informatiche adeguate e un conseguente cambiamento organizzativo. La portata dei risultati attesi è proporzionale agli sf... Leggi tutto
STUDI E RICERCHE
  • Dicembre 2014 - in corso

    Progetto speciale "Codice Rosa Bianca"

    Il “Progetto speciale Codice rosa bianca”, di rilevanza nazionale, prevede la realizzazione di un percorso riservato alle vittime di violenza che parte dai Pronto soccorso, coinvolgendo le Aziende ospedaliere, le ASL, le Procure della Repubblica, le Forze dell’Ordine, le Associazioni di volontariato, secondo un modello di stretta collaborazione e integrazione tra le varie istituzioni, per consentire di intervenire con tempestività e in maniera sinergica a tutela delle vittime di violenza, nel rispetto del privacy e del diritto alla riservatezza.
    Obiettivo dell’iniziativa è quello di far partire in Aziende sanitarie su tutto il territorio nazionale il progetto “Codice Rosa Bianca”, nato nella AUSL 9 di Grosseto e poi esteso a tutte le aziende toscane, integrandolo coerentemente con altre...

    Leggi tutto
  • Febbraio 2014 - in corso

    Progetto Speciale "Definizione del profilo del direttore generale"

    Nell’ambito della propria azione strategica, la Presidenza FIASO ha deciso di intraprendere un percorso formativo e di ricerca volto a definire il profilo professionale del Direttore Generale di Azienda Sanitaria. Finalità dell’iniziativa è di valorizzare ruolo e qualità del management sanitario e, al contempo, ridurre margini di discrezionalità nella fase di selezione e poi di valutazione dei Direttori generali attraverso una rigorosa e condivisa determinazione degli elementi che compongo il profilo professionale. Rendere coerente la scelta del professionista al ruolo manageriale da ricoprire nel contesto sanitario e socio-assistenziale richiede momenti di approfondimento differenziati per le diverse componenti che caratterizzano il ruolo del Direttore Generale.
    Il percorso per la defi...

    Leggi tutto
  • Dicembre 2013 - in corso

    Osservatorio "ICT per PDTA"

    Negli ultimi anni ci sono state iniziative di formulazione di PDT sia a livello di aziende ospedaliere, sia a livello di integrazione ospedale territorio, con la produzione di percorsi con diverso grado di complessità e rivolte a particolare patologie. In molti casi la predisposizione di PDT è servita per creare contesti di collaborazione che non sempre però hanno dato luogo poi ad un monitoraggio degli esiti. Meno ancora sono state valutate le ricadute sia in termini di risultati clinici sia e meno ancora di risparmi economici.
    Le Linee guida per il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) nazionale (novembre 2010) parlano solo di “piani terapeutici” fra i possibili documenti che devono esservi contenuti, ma vi sono esempi, come quello del Sistema Informativo Socio sanitario (SISS) della ...

    Leggi tutto
  • Dicembre 2013 - in corso

    Laboratorio "Comunicazione e promozione della salute" (2° step)

    Il Laboratorio FIASO “Comunicazione e promozione della salute”, nella sua esperienza maturata finora, ha analizzato i modelli organizzativi e le strategie poste in essere dalle Aziende Sanitarie italiane nel campo dell’educazione, comunicazione e promozione della salute. Pur nella consapevolezza delle differenze regionali, il Laboratorio ha cercato di definire linee di azione condivise per favorire una gestione per processi in grado di affrontare in modo integrato e unitario le tematiche inerenti gli stili di vita, individuando le strategie più opportune per raggiungere gli obiettivi e gli strumenti di comunicazione per sensibilizzare la popolazione sulle tematiche di salute.
    È emersa l’importanza di un modello organizzativo basato su un processo che mette in grado le persone e le comun...

    Leggi tutto
  • Ottobre 2013 - in corso

    Progetto Speciale "Impatto della legge 64/2013 sui debiti delle Aziende sanitarie"

    L'articolo 6 della legge 64/2013 ha previsto la stipula di convenzioni  da parte del Governo con le associazioni di categoria del sistema creditizio al fine di creare un sistema di monitoraggio volto alla verifica dell’effettivo impiego della liquidità, derivanti dal pagamento dei crediti ceduti e dal recupero di risorse finanziarie da parte delle imprese impiegate, a sostegno dell’economia reale e del sistema produttivo.
    In tale ottica si deve inquadrare la richiesta di collaborazione del Ministero dell’Economia e delle Finanze alla FIASO relativamente al monitoraggio del pagamento dei debiti della Pubblica Amministrazione. Infatti, in seguito a quanto disposto dal D.L. 35/2013 per il pagamento dei debiti della PA ai soggetti creditori e dal successivo D.L. 102/2013, il Ministero ha ri...

    Leggi tutto
BLOG
  • 23/12/2015 Autore: Massimo Brunetti

    Anticorruzione e trasparenza: il punto sugli ultimi provvedimenti del 2015

    L’integrità del sistema sanitario è uno degli elementi essenziali per continuare a garantire ai cittadini il diritto alla salute così come riconosciuto anche dalla nostra Costituzione. L’attenzione rivolta negli ultimi anni alla trasparenza e alla prevenzione di ogni forma di illegalità in ambito sanitario e in tutta la Pubblica amministrazione è un fattore positivo, soprattutto per continuare a sostenere tutti coloro che si adoperano per offrire ai cittadini servizi e prestazioni che, ancora recentemente, sono riconosciuti tra i migliori a livello internazionale.
    Se da un lato si è giunti ... Leggi tutto
ultimi tweet
Buona sanità
  • Gestione del rischio clinico in laboratorio. Applicazione della FMEA/FMECA per la prevenzione degli errori in Anatomia patologica

    Emilia Romagna, 2011, Struttura: IRCCS Istituti Ortopedici Rizzoli
    Oltre due decisioni terapeutiche su tre (in alcuni casi il 70%) si basano sui risultati degli esami di laboratorio e un errore anche minimo nel trattamento dei campioni, dal prelievo allo scambio di provette, può avere effetti gravissimi sulla diagnosi – ad esempio nel caso di tumori – e di conseguenza sulla cura del paziente. Ecco perché l'IRCCS Istituto Ortopedico Rizzoli (IOR) di Bologna ha avviato nel 2009 un progetto specifico per la gestione del rischio clinico nel laboratorio di Anatomia Patologica.
    Per prevenire varie tipologie di errore, lo IOR di Bologna ha applicato il metodo Fme...
    Leggi tutto
  • Limitare i danni da lesione da decubito

    Veneto, 2011, Struttura: ULSS 21 Legnago
    Utilizzare un protocollo aziendale per la prevenzione e la gestione dei danni da decubito, che sono spesso il frutto di una cattiva assistenza in ambito domiciliare o ospedaliero, e si verificano quando non vengono attivate le necessarie tecniche di prevenzione e l’utilizzo dei moderni ausili antidecubito. E’ questa la strada scelta dalla Azienda ULSS 21 di Legnago, che da gennaio a dicembre 2009 ha dato vita ad un progetto sperimentale nel reparto di lungodegenza riabilitativa dell’Ospedale San Biagio Bovolone per limitare i danni da lesione da decubito attraverso l’utilizzo di un software ge...
    Leggi tutto
  • Cambiamo prospettiva

    Lombardia, 2011, Struttura: ASL Provincia di Bergamo
    Garantire ai cittadini diversamente abili le stesse opportunità di accesso ai servizi offerti dal panorama sanitario provinciale. Avendo come obiettivo non solo quello di cercare soluzioni tecniche a problemi circostanziati, ma quello, forse ben più ambizioso, di far crescere una cultura della diversità quale base comune per tutti gli attori del sistema sanitario. Partendo da queste premesse l’ASL della Provincia di Bergamo ha lanciato nel 2008 il Progetto “Cambiamo Prospettiva”. I principi di fondo a cui si richiama questa esperienza li ha evidenziati la stessa Azienda provinciale: “Far prend...
    Leggi tutto
  • Innovazione e accertamento funzione ICT

    Toscana, 2011, Struttura: ESTAV Centro
    Riunire sotto un’unica cabina di regia tutte le procedure informatiche e i relativi servizi delle aziende sanitarie del territorio di riferimento. Lo ha fatto l’Estav Centro della Toscana con un progetto ad hoc di innovazione e accentramento delle funzioni relative alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (Ict) avviato nel 2010.
    Istituti con la Legge regionale n. 40 del 24/02/2005, gli Estav, ovvero gli Enti per i Servizi Tecnico-amministrativi di Area Vasta, sono uno strumento di un più ampio processo di razionalizzazione delle risorse e unificazione di standard, percorsi op...
    Leggi tutto
  • Programma di screening uditivo neonatale universale

    Emilia Romagna, 2011, Struttura: AOU di Parma
    Implementare il programma di screening uditivo neonatale per identificare sin dalla nascita tutti i possibili casi di sordità infantile, che rischiano poi di ripercuotersi negativamente sull’acquisizione del linguaggio e sullo sviluppo cognitivo. L’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma ha lanciato questo programma nel settembre del 2008, consapevole che l’età media di identificazione della sordità infantile (1-3 per mille) si aggira intorno ai 14-24 mesi, età considerata troppo elevata ai fini di una riabilitazione ottimale. E’ noto infatti che lo sviluppo del linguaggio in un bambino ini...
    Leggi tutto
Ultimi video tv fiaso
16/02/2018

FIASO Website Report 2017. Un anno in numeri

Utenti, sessioni, visualizzazioni. Le attività della Federazione viste da Google Analytics

13/02/2018
01/02/2018

Winter School 2018 - L'Agenda sul Futuro della Sanità Italiana

Intervista a Mara Azzi, vicepresidente FIASO e DG ATS Bergamo

31/01/2018

Laboratorio Governance. Presentazione del volume FIASO "Aziende e management per il futuro del SSN"

“Un manager non può essere individuato solo in base ai titoli”. Intervento di Donata Lenzi (PD)

CC 2014 Fiaso. Alcuni diritti riservati.