torna all'elenco regionale

IRCCS CROB - Centro di Riferimento Oncologico Basilicata

Contatti:

Via Padre Pio, 1 - 85028 Rionero In Vulture PZ

Direzione strategica

Gerardo Di Martino
Direttore generale

 

Giovannino Rossi
Direttore amministrativo

 

Michele Aieta
Direttore sanitario facente funzioni

 

Alessandro Sgambato
Direttore scientifico

 
presentazione
 

L'IRCCS CROB è stato riconosciuto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico, con Decreto Ministeriale del 10 Marzo 2008 (G.U. n.71 del 25-3-2008). Il "riconoscimento del carattere scientifico", ottenuto in Italia da 19 Istituti pubblici e 24 privati, è la procedura attraverso cui le realtà ospedaliere emergenti, che trattano particolari patologie di rilievo nazionale, vengono qualificate come IRCCS. Il 9 dicembre 2015 il Ministero della Salute ha confermato il riconoscimento del carattere scientifico dell'Irccs Centro di Riferimento Oncologico di Basilicata per la disciplina "oncologia" (G.U. n. 4 del 07/01/2016).

l'IRCCS CROB di Rionero rappresenta per il Mezzogiorno il terzo polo oncologico a carattere scientifico insieme all'Istituto nazionale tumori Fondazione Giovanni Pascale di Napoli e all'Istituto tumori Giovanni Paolo II di Bari. In tutta Italia gli IRCCS monotematici oncologici sono 11 (9 pubblici, 2 privati). L'acronimo IRCSS sta ad indicare gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico, ossia quegli ospedali di eccellenza che perseguono finalità di ricerca nel campo biomedico ed in quello della organizzazione e gestione dei servizi sanitari, ai quali viene conferito un finanziamento statale (che va ad aggiungersi a quello regionale), indirizzato esclusivamente allo svolgimento della attività di ricerca relativa alle materie riconosciute, attività che deve necessariamente essere finalizzata ad applicazioni terapeutiche.

L'IRCCS CROB, in coerenza con le disposizioni di legge vigenti per gli IRCCS e negli ambiti disciplinari individuati in conformità alla programmazione nazionale e regionale, persegue le seguenti finalità:

- svolgere, nel rispetto delle vigenti disposizioni di legge e negli ambiti disciplinari individuati in sede di riconoscimento e in conformità alla programmazione nazionale e regionale, attività di assistenza sanitaria e di ricerca biomedica e sanitaria, di tipo clinico e traslazionale;

- promuovere e realizzare programmi di screening oncologici per le principali neoplasie;

- gestire il Registro Regionale dei Tumori;

- partecipare a bandi di ricerca nazionali e internazionali;

- elaborare ed attuare, direttamente o in rapporto con altri enti, programmi di formazione professionale e di educazione sanitaria con riferimento agli ambiti istituzionali di attività e per il miglioramento e lo sviluppo delle stesse;

- fornire assistenza sanitaria, psicologica, riabilitazione e follow-up oncologici in regime ambulatoriali in favore dei pazienti affetti dalle principali neoplasie, collaborando alla definizione dei protocolli ottimali tramite l'utilizzo di metodologie e competenze interdisciplinari, nel pieno rispetto della persona e dei principi etici;

- sperimentare e verificare forme innovative di gestione e di organizzazione in campo sanitario, nei rispettivi ambiti disciplinari;

- supportare tramite idonee modalità, le istituzioni di istruzione e formazione pre e post laurea;

- svolgere ogni altra attività strumentale e funzionale al perseguimento delle proprie finalità.