torna all'elenco regionale

AO OSPEDALE PUGLIESE CIACCIO

Contatti:

Via V. Cortese 10 - 88100 Catanzaro CZ

Direzione strategica

Francesco Procopio
Direttore generale

 

Antonio Mantella
Direttore amministrativo

 

Nicola Maurizio Salvatore Pelle
Direttore sanitario

 
presentazione
 

L'Azienda Ospedaliera "Pugliese - Ciaccio" di Catanzaro è stata istituita nel 1995. L'Azienda è formata da 2 Presidi Ospedalieri ubicati in Catanzaro: Ospedale Pugliese; Ospedale Ciaccio. Sono disponibili, complessivamente, n. 770 posti letto per degenze ordinarie e n. 63 posti in regime Day-Hospital. L'organico è composto da 2.342 unità.

L'Azienda ha come mission istituzionale il trattamento delle patologie ad alta complessità e, grazie alla presenza di specifiche e complete competenze, anche di patologie che richiedono un'alta specializzazione; inoltre, è punto di riferimento provinciale e regionale nella gestione delle emergenze-urgenze e nella relativa continuità diagnostico-assistenziale per adulti e piccoli pazienti. Eroga le suddette prestazioni assistenziali con un approccio multidisciplinare, utilizza linee guida e percorsi diagnostico-terapeutici-assistenziali con dotazioni di tecnologie diagnostico-terapeutiche avanzate e innovative.

L'azienda costituisce, altresì, riferimento per le attività specialistiche della Azienda Sanitaria Provinciale e di quelle provinciali limitrofe, e si offre alla collaborazione con altre aziende sanitarie secondo le indicazioni degli atti della programmazione sanitaria. Svolge anche attività di ricerca orientata a sviluppare procedure diagnostiche e terapeutiche innovative e a favorirne il rapido trasferimento applicativo e la loro diffusione attraverso attività formative programmate e organizzate all'interno dell'azienda.

I principi fondamentali:

- Eguaglianza: i servizi sono erogati secondo regole uguali per tutti a prescindere dal
sesso, razza, lingua, religione, opinioni politiche.

- Imparzialità: l’erogazione del servizio deve avvenire con criteri di obiettività, giustizia, imparzialità.

- Continuità: i servizi  devono  essere  resi  con  regolarità  e  con  continuità, senza interruzioni.

- Diritto di scelta: l’utente ha diritto di scegliere il soggetto erogatore del servizio.

- Partecipazione: al cittadino-utente è garantita la partecipazione alla prestazione del servizio pubblico anche attraverso le Associazioni di volontariato e di tutela dei diritti.