torna all'elenco regionale

Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini

Contatti:

Circonvallazione Gianicolense, 86 - Pad. Busi Piano terra - 00151 Roma RM

Direzione strategica

Narciso Mostarda
Direttore generale

 

Francesca Puglia
Direttore amministrativo facente funzioni

 

Daniela Orazi
Direttore sanitario

 
presentazione
 

L'Azienda Ospedaliera comprende due fra i più importanti e conosciuti Ospedali di Roma: il San Camillo dove vengono curate pressoché tutte le patologie ed Il Forlanini a prevalente indirizzo pneumologlco.
Il complesso si estende su un'area di 40 ettari con un ampio parco e piante secolari. Fino al 1996 faceva parte dell'Azienda anche l'Ospedale Lazzaro Spallanzani, specializzato in malattie infettive, poi scorporato e divenuto autonomo Istituto di Ricovero e Cura a carattere scientifico (IRCCS).
Visione strategica
La vision dell'Azienda consiste nell'essere e voler essere parte di un sistema diffusamente orientato al miglioramento continuo della qualità dell'assistenza per soddisfare bisogni sempre più complessi dei cittadini, avvalendosi dell'evoluzione della tecnologia e delle conoscenze.
E' compito dell'Azienda raggiungere elevati livelli di qualità utilizzando al meglio le risorse assegnate, perseguire la soddisfazione dei reali bisogni delle comunità e dei singoli, creare un ambiente che favorisca l'espressione del potenziale professionale ed umano degli operatori.
L'assistenza sanitaria ospedaliera, con le sue articolazioni:emergenza, degenza ordinaria, diurna ed attività ambulatoriale, rappresenta la competenza fondamentale dell'Azienda che deve essere prestata con criteri di integrazione organizzativa e multidisciplinare. La comprensione e il rispetto delle persone assistite e delle loro famiglie deve rappresentare il principio ispiratore dell'assistenza in ogni momento. La pratica professionale e clinica deve essere guidata dalle più aggiornate tecniche e procedure per le quali si disponga di provata evidenza per assicurare gli standard più elevati.
L'attenzione ai diritti del cittadino comprende la valutazione di tutti i bisogni fisici, psicologici, intellettuali e spirituali. L'assistenza deve essere offerta nel contesto più appropriato.
La strategia dell’Azienda è orientata a:

-qualificare l’offerta di azioni di carattere clinico-assistenziale, sviluppando la capacità di identificare i bisogni di salute e di valutare gli esiti dell’azione svolta;
-potenziare l’offerta clinico-assistenziale, secondo le priorità di salute della popolazione e compatibilmente con le risorse disponibili;
-innovare e differenziare l’offerta clinico-assistenziale,attivando livelli di specializzazione crescenti dello stesso servizio e allargando la gamma delle tipologie di servizio;
-perseguire gli orientamenti e le metodologie del governo clinico, quale strumento per tradurre nella pratica clinica i temi dell’EBM, dell’appropriatezza e dell’efficacia;
-incrementare l’integrazione delle macro e delle micro-articolazioni organizzative, per affermare la logica e la pratica della continuità clinicoassistenziale, adottando soluzioni organizzativo-gestionali di processo;
-allargare e rinforzare le reti di assistenza aziendali, interaziendali e interistituzionali, per qualificare ed ampliare ulteriormente l’offerta di servizi al cittadino;
-razionalizzare il sistema dell’offerta per migliorare l’efficienza dei processi produttivi-erogativi e per utilizzare in modo ottimale le risorse disponibili, finalizzandole ai bisogni prioritari di salute.

L’Azienda, mediante i propri strumenti di programmazione di breve, di medio e di lungo periodo, si pone come obiettivo la piena valorizzazione dei i soggetti esterni che operano all’interno del sistema sanitario secondo la pianificazione regionale e locale, in una logica strategica di integrazione tra i servizi offerti e di miglioramento reciproco.