torna all'elenco regionale

ASST VALCAMONICA

Contatti:

Via Nissolina 2 - 25043 Breno BS

Direzione strategica

Corrado Scolari
Direttore generale

 

Gabriele Ceresetti
Direttore amministrativo

 

Jean Pierre Ramponi
Direttore sanitario

 

Luca Maffei
Direttore sociosanitario

 
presentazione
 

L'Azienda Socio-Sanitaria Territoriale (ASST) della Valcomonica, ex ASL Vallecamonica Sebino, con sede a Breno è un'azienda pubblica dotata di personalità giuridica di diritto pubblico e di autonomia organizzativa, amministrativa, patrimoniale, contabile, gestionale e tecnica. Concorre con tutti gli altri soggetti erogatori del sistema, di diritto pubblico e di diritto privato, all’erogazione dei LEA e di eventuali livelli aggiuntivi definiti dalla Regione con risorse proprie, nella logica della presa in carico della persona. Tale attività è volta a garantire la continuità di presa in carico della persona nel proprio contesto di vita, anche attraverso articolazioni organizzative a rete e modelli integrati tra ospedale e territorio, compreso il raccordo con il sistema di cure primarie, al fine di tutelare e promuovere la salute fisica e mentale.
Le ASST si articolano in due settori aziendali rispettivamente definiti rete territoriale e polo ospedaliero.
Il settore aziendale polo ospedaliero si articola in Presidi ospedalieri e/o in Dipartimenti organizzati in diversi livelli di intensità di cura. Questo settore è prevalentemente dedicato al trattamento del paziente in fase acuta ed è sede dell’offerta sanitaria specialistica.
Il settore aziendale rete territoriale delle ASST eroga prestazioni specialistiche, di prevenzione sanitaria, diagnosi, cura e riabilitazione a media e bassa complessità, le cure intermedie e garantisce le funzioni e le prestazioni medico-legali.
Eroga, inoltre, le prestazioni sanitarie, sociosanitarie e sociali territoriali e domiciliari, eventualmente delegate dalla ATS (Agenzia di Tutela della Salute) o dalle autonomie locali, in base a livelli di intensità di cura in una logica di sistema e di integrazione delle funzioni e delle risorse, con modalità di presa in carico, in particolare per persone in condizione di cronicità e di fragilità. Le attività di prevenzione sanitaria, incluse la profilassi delle malattie infettive, la vigilanza e la tutela della salute collettiva dai rischi ambientali e individuali, sono svolte con il coordinamento del dipartimento di igiene e prevenzione sanitaria della ATS.