torna all'elenco regionale

FONDAZIONE IRCCS POLICLINICO SAN MATTEO

Contatti:

Pl. Golgi, 2 - 27100 Pavia PV

Direzione strategica

Stefano Manfredi
Direttore generale

 

Andrea Frignani
Direttore amministrativo

 

Alberto Giovanni Ambrosio
Direttore sanitario

 

Vincenzo Bellotti
Direttore scientifico

 
presentazione
 

La Fondazione IRCCS Policlinico “San Matteo” è un teaching & research hospital di rilievo nazionale ed internazionale di natura pubblica. Un academic medical center tra i più importanti d’Europa, che si caratterizza per l'offerta di prestazioni di ricovero e cura di alta specialità (con molteplici aree di eccellenza) e per la forte vocazione all’integrazione di ricerca scientifica, assistenza e didattica.

L’I.R.C.C.S. Policlinico San Matteo, infatti, coniuga in sé tutti e tre gli aspetti fondanti della sanità: l’assistenza, affermando il ruolo di ospedale di riferimento (HUB) e centro delle RETI organizzative e di patologia; la ricerca, essendo un Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico e rivestendo un ruolo di primo piano nazionale ed internazionale nella ricerca finalizzata e corrente; la formazione universitaria di base e specialistica, essendoPoliclinico della Università di Pavia, con sede del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia, che vanta una scuola centenaria, e dei corsi di Laurea triennali e magistrali delle professioni sanitarie.

Riconosciuto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) per la prima volta nel 1982, il San Matteo è sempre stato riconfermato in tale ruolo. L’ultima conferma è del 21 gennaio 2021nelle discipline tra loro complementari e integrate di «trapiantologia: malattie curabili con trapianto d'organi, tessuti e cellule» e di «malattie internistiche ad ampia complessità biomedica e tecnologica».

Il San Matteo in cifre
-Monopresidio – DEA di II livello - con 856 posti letto attivi (di cui 63 Terapia Intensiva, 19 Terapia Subintensiva, 37 Day Hospital/Day Surgery); 114 posti tecnici (di cui 48 MAC Macroattività ambulatoriale ad alta complessità assistenziale-, 22 BIC – Bassa Intensità Chirurgica-, 19 dialisi); 31 sale operatorie, 2 sale di radiologia interventistica, 3 sale di elettrofisiologia/emodinamica
-3.572 dipendenti (di cui 71 Universitari e 83 ricercatori); 12 Dipartimenti; 60 Unità Operative Complesse (UOC); 17 Unità Operative Semplici Dipartimentali (UOSD); 45 Unità Operative Semplici
-Attività clinico-assistenziali (anno 2019): 35.926 ricoveri; 14.067 ricoveri in urgenza; 102.072 accessi in Pronto Soccorso; 26.362 procedure chirurgiche; 1.972 parti; 63 trapianti solidi e 164 trapianti di midollo; 2.584.000 prestazioni ambulatoriali per pazienti esterni
-Attività di ricerca biomedica (anno 2020): 952 lavori rendicontabili al Ministero della Salute, 5.364 punti di impact factor; 3.854 punti di impact factor normalizzato

Partecipazione a 10 Reti di riferimento europeo (ERN), 6 reti di ricerca nazionali, 13 reti di patologie lombarde, 21 registri di patologia, 14 accreditamenti istituzionali e d’eccellenza