Il tuo browser è molto datato. Per la corretta visualizzazione di questo sito e la sicurezza del tuo computer passa ad un browser più recente.
Ad esempio puoi scegliere tra i seguenti browser grauiti: Google Chrome, Mozilla Firefox.

Pubblicazioni

Aprile 2010

Il processo di budget e il suo impatto sul comportamento dei dirigenti territoriali

Risultati dal Laboratorio di Ricerca FIASO Governo del Territorio

Abstract:

Due sono gli storici problemi critici dei servizi territoriali: la loro limitata strutturazione, almeno rispetto ai servizi diagnostici, di cura, di riabilitazione erogati da ospedali o da altri presidi e, come conseguenza diretta, la maggiore difficoltà di loro programmazione, controllo, valutazione. In parte queste caratteristiche sono connaturate ai servizi territoriali che sono “più vicini” alle persone nella fase di prevenzione o in quella precedente e successiva alla degenza in strutture e che quindi devono (o dovrebbero) adattarsi alle diversità dei contesti territoriali, socio-culturali e familiari in cui le persone vivono. Tuttavia, in molti casi, la limitata strutturazione e la debolezza del governo di tali servizi da parte delle aziende territoriali della salute, dipende dal mancato utilizzo di strumenti di management.

In questo volume, che presenta i risultati della ricerca CERGAS-FIASO, l’attenzione è posta sul budget, in considerazione della molteplicità degli obiettivi che esso consente di perseguire. Innanzitutto quello di responsabilizzare i dirigenti dei servizi sanitari senza diminuire la loro autonomia. In secondo luogo, il budget introduce una responsabilizzazione “bidirezionale” in quanto impegna la Direzione generale a garantire le risorse previste e assegnate ai servizi territoriali e i dirigenti di essi a realizzare i programmi concordati. Perciò, ed è il terzo obiettivo del budget, esso serve a tradurre i piani di lungo periodo, più o meno strategici, in programmi di attività e in previsioni finanziari riferiti all’anno successivo. Un quarto obiettivo attribuito al budget è quello di motivare le persone e di collegare eventuali incentivi, monetari, di sviluppo di carriera, di sviluppo professionale, di status alla capacità di attuare e realizzare processi di miglioramento.

Gestire per obiettivi di salute con una forte attenzione ai vincoli di risorse è quanto si richiede a un razionale sistema di tutela della salute. Molto spesso la realtà concreta è diversa o si discosta dalle teorie. Strategica deve quindi essere considerata la scelta di FIASO di far svolgere una ricerca sul campo e di avviare un “Laboratorio” sulle esperienze di budget dei servizi territoriali. In questo modo è stata possibile una prima indagine sui diversi modelli di servizi territoriali, i cui risultati sono presentati in questo libro.

Analizzare la realtà sulla base di chiari schemi concettuali e interpretativi e imparare dalle esperienze per affinare gli schemi concettuali in tema di programmazione, valutazione delle performance, motivazione delle persone: questo è il “circolo virtuoso” della conoscenza che si è inteso attuare con l’osservatorio. L’auspicio di ogni ricercatore è che la diffusione e il dibattito sui risultati di questa prima ricerca, possa contribuire a fare del budget un efficace strumento di miglioramento e non un semplice, ulteriore adempimento.

Devi aver effettuato l'accesso per scaricare la pubblicazione. Effettua il login oppure registrati.

condividi Facebook share

Privacy Policy | Condizioni d'uso

CC 2018 Fiaso. Alcuni diritti riservati.

CC 2014 Fiaso. Alcuni diritti riservati.