Archivi Categoria: Pubblicazioni

FIASO promuove attività di studio coinvolgendo le Direzioni strategiche delle sue associate, i responsabili di dipartimenti tecnici e medici, nonché importanti Centri di ricerca esterni. Vengono analizzate criticità e proposte soluzioni attraverso una rigorosa metodologia di ricerca e confronto, con l’obiettivo di supportare le Associate nella loro “missione”, che è quella di agire e operare per assicurare agli utenti i migliori servizi possibili e a tutti i cittadini la garanzia di una gestione trasparente, efficace, sostenibile.

Ecco le nostre ultime pubblicazioni:

Riflessioni su alcuni istituti innovativi del Codice degli Appalti

01/06/2013
 

Le ASL sono a tutti gli effetti stazioni appaltanti della Pubblica Amministrazione e perciò tenute all’applicazione e al rispetto delle disposizioni contenute nel D. Lgs. 163/2006, che impone l’utilizzo di procedure di evidenza pubblica nella scelta dei contraenti. Esse hanno dato notevole impulso a soluzioni sperimentali e innovative per quanto attiene all’efficienza amministrativa, dimostrando una vitalità che talvolta ha fatto da traino per altri ambiti della P.A. Leggi

Pubblicato in: Pubblicazioni, Riservato loggati | tag: ,

L’evoluzione dell’HTA a livello aziendale

01/01/2013
 

L’HTA si è imposto sul piano internazionale come un approccio utile a dare risposte efficaci ai problemi di governo dell’innovazione tecnologica dei sistemi sanitari in condizioni di sostenibilità economica critica. Si tratta, in sintesi, della gestione di processi di innovazione tecnologica che devono, da ultimo, supportare le decisioni del management e lo devono fare nella direzione di addivenire alle scelte migliori per tutti gli stakeholders del sistema, per i cittadini/utenti, gli operatori coinvolti nel sistema sanitario, i decisori politici e tutti i fornitori. La ricerca condotta da FIASO, con il sostegno di Janssen e il supporto scientifico del Prof. Federico Spandonaro del CEIS Tor Vergata, ha potuto mettere in luce, su un campione rappresentativo per Nord, Centro e Sud Italia, aspetti organizzativi, clinici e gestionali decisamente rilevanti in ordine alla diffusione dell’HTA, al suo utilizzo e alle figure professionali che, nelle Aziende, si occupano di questo tema, del suo sviluppo e della sua implementazione, e quali aspetti della vita quotidiana delle Aziende sono valutati ricorrendo allo strumento dell’HTA. Leggi

Pubblicato in: Pubblicazioni, Riservato loggati | tag: ,

Il governo dei servizi territoriali: budget e valutazione dell’integrazione

01/12/2012
 

La componente territoriale dei servizi sanitari e socio-sanitari è composta dall’insieme dei servizi e delle prestazioni che si svolgono in servizi preventivi o educativi di comunità, in regime ambulatoriale o diurno e con l’integrazione di un network di diversi professionisti (MMG, specialisti ambulatoriali, infermiere, assistenti sociali), o a domicilio del paziente, focalizzandosi su una logica di intervento preventiva e di presa in carico stabile del paziente (specialmente se cronico). Essa è in una fase storico-culturale di rilevante espansione sia in termini di volumi di prestazioni, sia di importanza clinica, grazie ai nuovi modelli di medicina, sempre più rivolti a contesti assistenziali ambulatoriali e diurni e a logiche preventive, anche in risposta all’evoluzione socio-epidemiologica caratterizzata da un significativo aumento della popolazione anziana e delle patologie croniche). Leggi

Pubblicato in: Pubblicazioni, Riservato loggati | tag: ,

Primi risultati economici dell’applicazione del DL sulla “Spending Review” nelle Aziende del Servizio Sanitario Nazionale

01/12/2012
 

Negli ultimi venti anni, il sistema socio-sanitario italiano è stato il settore della Pubblica Amministrazione che ha conosciuto il più forte processo di cambiamento e trasformazione. Dal punto di vista gestionale, il settore sanitario è il più complesso tra tutti i settori perché in quanto molto localizzato nella produzione e nelle funzioni. Esso ha inoltre il più alto tasso di innovazione tecnologica e il più alto tasso di specializzazione del capitale umano. L’attuale dibattito che ruota attorno al contenimento della spesa sanitaria pubblica nasce dalla presenza di una crisi strutturale dell’economia, sia nazionale che internazionale, grave a tal punto da mettere a repentaglio la sostenibilità del sistema a fronte di una divaricazione sempre più preponderante tra le risorse esistenti e la crescita del costo dei servizi erogati, dovuta al progresso tecnologico che rende disponibili, anno dopo anno, tecniche e terapie innovative per la diagnosi e cura delle malattie permettendo una migliore qualità di vita. Leggi

Pubblicato in: Pubblicazioni, Riservato loggati | tag:
 

Il ruolo delle Aziende Sanitarie nelle reti cliniche in Italia

01/12/2012
 

La riorganizzazione ospedaliera legata all’attivazione di Reti cliniche è uno degli argomenti più attuali e maggiormente rilevanti nella sanità nazionale e regionale. Alcune Regioni italiane hanno da tempo ideato e attuato progetti di riorganizzazione nell’ottica della costruzione di reti di servizi che connettano ed integrino le specialità e le discipline, come anche l’ospedale con il territorio all’interno del quale esso opera. Trattandosi, per la maggior parte, di progetti ancora in via di sperimentazione o in corso di messa a regime definitiva, FIASO ha ritenuto rilevante indagare dapprima su quali basi e con quali modalità alcune Regioni abbiano messo in campo progetti di riorganizzazione socio-sanitaria basati sulla costruzione di reti. Leggi

Pubblicato in: Pubblicazioni, Riservato loggati | tag: ,

Il progetto Index: indicatori di processo diagnostico terapeutico, assistenziale (PDTA) nel carcinoma mammario

01/10/2012
 

L’alleanza tra manager sanitari e professionisti è rappresentativa di come il processo di valutazione di un percorso di cura debba seguire delle logiche condivise, conciliando punti di vista differenti sul piano della sostenibilità di sistema e dell’efficienza del processo assistenziale. I criteri di sostenibilità ed efficienza sono, ora più che mai, dei punti chiave per garantire una sanità “per tutti”. La necessità di mantenere il sistema sostenibile, di evitare gli sprechi, e di ottimizzare l’efficienza dei processi migliorandone l’appropriatezza delle cure, ha fatto sì che i programmi di valutazione e di misurazione in sanità diventassero sempre più importanti, costituendo una preziosa fonte informativa per l’attuazione di eventuali interventi correttivi. Leggi

Pubblicato in: Pubblicazioni, Riservato loggati | tag: ,

ICT in sanità: standard e proposte

01/06/2012
 

Il processo di aziendalizzazione del Servizio Sanitario Nazionale ha indotto le Direzioni delle Aziende Sanitarie a promuovere lo sviluppo di Sistemi Informativi che rispondessero nel tempo alle esigenze di gestione. Abbiamo assistito, nell’ultimo ventennio, ad una significativa evoluzione della tecnologia e al progressivo aumento dell’offerta di software che via via hanno permesso di informatizzare processi amministrativi, sanitari, di controllo e monitoraggio delle nostre aziende. In modo più o meno complice, anche i meno innamorati della tecnologia hanno assistito all’introduzione di nuovi strumenti che spesso hanno contribuito a fornire una visione sempre più unitaria del nostro patrimonio informativo assistendoci nella gestione dei dati di sintesi e nel monitoraggio delle attività a supporto delle scelte che quotidianamente siamo chiamati a fare. Leggi

Pubblicato in: Pubblicazioni, Riservato loggati | tag: ,

Sviluppo e tutela del benessere e della salute organizzativa nelle Aziende Sanitarie

01/03/2012
 

Il concetto di salute organizzativa suggerisce che le organizzazioni possano contribuire o meno al benessere e influire direttamente sullo stato di salute dell’intero sistema, attraverso la definizione dei contenuti del lavoro e l’adozione di alcune pratiche organizzative e relazionali. Allo stesso tempo, i lavoratori possono ampiamente contribuire al successo della loro organizzazione a patto che si creino le condizioni per la loro sicurezza, per il soddisfacimento dei bisogni di significato e di riconoscimento, per la considerazione delle esigenze di apprendimento, informazione ed equità. Quando l’organizzazione si prende cura e valorizza il proprio personale, si ha un conseguente aumento della qualità delle prestazioni erogate. Leggi

Pubblicato in: Pubblicazioni, Riservato loggati | tag: ,
 

Il Network delle Cure per le malattie complesse. Il caso SLA

10/01/2012
 

Il progetto SLANCIO (La malattia SLA: Network delle Cure In Organizzazioni Evolute) sviluppato dalla Fondazione ISTUD nel 2010, è nato con l’obiettivo di individuare delle best practices per la gestione della Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA) in qualità di malattia complessa da affrontare attraverso la realizzazione della continuità assistenziale tra le strutture dedicate e i territori di riferimento. Obiettivo primario del progetto del 2010, dopo aver inquadrato lo scenario delle malattie rare in Italia, è stato quello di sviluppare una conoscenza diretta e approfondita dei modelli organizzativi che sottostanno alle correnti procedure di diagnosi e cura delle persone con SLA in due realtà regionali: Lombardia e Veneto. Questo ha permesso di individuare quelle che sono definibili come best practices secondo una visione di governance integrata tra le parti sociali e sanitarie, con un coinvolgimento attivo dei diversi stakeholder che a vari livelli contribuiscono a definire il percorso della persona con SLA. Leggi

Pubblicato in: Pubblicazioni, Riservato loggati | tag: ,

Libro bianco della Buona Sanità 2011

01/12/2011
 

La raccolta sistematica e sistematizzata delle pratiche costituisce una risposta del sistema rispetto alle attuali ristrettezze economico finanziarie ed alla conseguente richiesta di una sostenuta azione di razionalizzazione nell’uso delle risorse. Lo scambio delle esperienze e degli strumenti, così come il confronto tra professionisti e la definizione di linee guida condivise, possono rappresentare una valida opportunità per soddisfare le aspettative istituzionali e dei cittadini in tema di appropriatezza, efficienza ed efficacia del sistema. Una volta accertati sul piano metodologico i sistemi identificativi delle buone/migliori pratiche aziendali, queste ultime devono essere portate a conoscenza dell’opinione pubblica con forte risalto per contrastare sul piano comunicativo la percezione di una sanità connotata esclusivamente da casi di mal-practice. Leggi

Pubblicato in: Pubblicazioni, Riservato loggati | tag:

Logiche di governo del SSN

01/07/2011
 

In un tempo non lontano, porre il problema della sostenibilità del Servizio Sanitario Nazionale appariva atteggiamento quasi blasfemo. Oggi è percepito dal mondo della sanità come l’autentica sfida del presente e del prossimo futuro. Non compete, è ovvio, alle direzioni delle aziende sanitarie interloquire sulla definizione delle risorse disponibili o sulla estensione dei servizi che si devono rendere all’utenza: queste sono scelte esclusivamente politiche. Leggi

Pubblicato in: Pubblicazioni, Riservato loggati | tag: ,

SLA N.C.I.O. La malattia SLA: Network delle Cure In Organizzazioni evolute

01/06/2010
 

La SLA è una malattia rara e complessa da un punto di vista clinico e gestionale, poiché richiede interventi e competenze multidisciplinari, degenerativa e invalidante, da affrontare attraverso la realizzazione della continuità assistenziale tra strutture sanitarie e territorio di riferimento. Molte iniziative sono nate in questi anni per rispondere ai bisogni di cura e gestione posti da questa malattia: dagli avanzamenti nella ricerca medica, nei dispositivi biomedicali, negli ausili tecnologici, dall’attenzione normativa rivolta alle patologie rare e all’integrazione socio-sanitaria, dal ruolo attivo delle associazioni di pazienti, dallo sviluppo di parametri pratici per la gestione della SLA etc. Leggi

Pubblicato in: Pubblicazioni, Riservato loggati | tag: